Manifesto per la prevenzione contro la nuova epatite infantile

Manifesto per la prevenzione contro la nuova epatite infantile

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
ETICA Onlus ha lanciato questa petizione

Linee d’azione condivise in difesa delle fasce più deboli contro nuove epidemie

“Di fatto, con tutto il nostro progresso e il nostro benessere, siamo davvero diventati 'società della stanchezza'. Dovevamo produrre benessere diffuso e tolleriamo un mercato scientificamente selettivo della salute.”

Papa Francesco, discorso del 25 maggio 2022

In tempo di emergenze epidemiologiche perduranti e conflitti aperti, la medicina sta affrontando un’altra difficile battaglia per contrastare la diffusione di una patologia che, purtroppo, sta colpendo proprio una delle fasce deboli della popolazione, i più piccoli. Una nuova minaccia che sta coinvolgendo più 20 Paesi, colpendo e principalmente i bambini di età compresa tra un mese e i 16 anni in forma molto grave e generando ripercussioni di lungo periodo anche al termine della malattia, come è accaduto con il fenomeno del “long Covid”, documentato da molte pubblicazioni mediche.

Tale sfida, pone la tematica della prevenzione come elemento fondamentale per contrastare la diffusione di una nuova epidemia che, come nel caso del Covid-19, potrebbe accompagnarci per molto tempo. I principali organi preposti alla cooperazione medica internazionale hanno infatti invitato i sistemi sanitari nazionali non solo ad annunciare tutti i nuovi casi, ma anche a condividere quante più informazioni e studi sul tema, in modo da avere una panoramica più completa del fenomeno ed elaborare pratiche e linee d’azione condivise per affrontarlo.

L’obbiettivo è infatti quello di imparare dalla passata pandemia al fine di elaborare le giuste pratiche per salvaguardare la salute dell’intera popolazione. Con tale documento si intende quindi affermare il valore della prevenzione e dell’impegno coordinato contro nuove minacce sanitarie condivise di tenore internazionale. L’impegno che ci si prefigge è quello di elaborare pratiche per tutelare le fasce più deboli e indifese della popolazione, dando vita a una serie di iniziative e incontri tematici di dialogo e condivisione che coinvolgano i principali esponenti in ambito scientifico ed epidemiologico.

Ogni vita deve essere rispettata e salvaguardata. Per questo, incentivare la cooperazione tra specialisti e istituzioni in ambito medico-sanitario e soggetti che si dedicano alla cura dei più deboli, potrebbe portare a un dialogo costante tra tutte le parti coinvolte, creando così procedure d’intervento che potrebbero contribuire a salvare molte piccole vite e a prevenire il dilagare di un nuovo evento epidemiologico in grado di cambiare, di nuovo, la nostra storia comune.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!