Dove dovremmo studiare?

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Siamo gli studenti e le studentesse di Pisa che, a fronte delle tasse che pagano, o che le nostre famiglie pagano, avanzano una richiesta molto semplice: nuovi luoghi per lo studio accessibili 7 giorni su 7.

È assurdo dover correre per trovare posto in aula studio, è inconcepibile non avere abbastanza spazi aperti nel fine settimana. Non fraintendete anche a noi piacerebbe avere più tempo libero, ma purtroppo dobbiamo studiare anche il sabato e la domenica ma così è quasi impossibile! Chiediamo che venga garantito un servizio, che vengano adibiti più luoghi allo studio individuale e di gruppo, e quindi che si investano le risorse necessarie per risolvere questo annoso problema.

Qualche dato: L’Università di Pisa conta una popolazione studentesca di oltre 50'000 studenti ma purtroppo, ad oggi, non sembra in grado di offrire un servizio adeguato. Meno di 2'500 posti studio tra biblioteche, sale studio, corridoi e sgabuzzini, sono garantiti durante la settimana. È però durante i fine settimana che la situazione diventa insostenibile. Gli oltre mille posti messi a disposizioni dalle biblioteche della nostra università chiudono, lasciandoci sprovvisti di questo servizio.

Prendendo poi in considerazione il piano cittadino notiamo che Pisa è una tra le poche - se non l'unica- città universitaria senza neppure un'aula studio cittadina di cui possano usufruire non solo gli studenti universitari ma anche gli studenti dei licei e degli istituti superiori.

Cosa chiediamo: Sappiamo che l’Università di Pisa ha in campo alcuni piccoli progetti a lungo termine per costruire nuove aule studio al fine di aumentare la disponibilità attuale. Ma nel frattempo? Chiediamo che l’Ateneo e il Comune si attivino per rendere fruibili e idonei altri luoghi di studio individuale e di gruppo, anche riqualificando immobili in stato di abbandono o parzialmente utilizzati, nel più breve tempo possibile.


Vuoi condividere questa petizione?