Comunicato del comitato "equoconcorso" - Docenti precari per la meritocrazia

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Chiediamo un incontro al M.I.U.R., in particolare alle persone di:

-Ministro Lorenzo Fioramonti

-Vice-ministro Anna Ascani

-Sottosegretario Lucia Azzolina

-Sottosegretario Giuseppe De Cristofaro

per discutere i seguenti punti:

- Equità e selettività di tutte le procedure concorsuali: concorso ordinario e straordinario da bandire in contemporanea, entrambi con prove selettive volte alla valorizzazione del merito.

- No sanatorie: la scuola italiana ha bisogno di docenti preparati.

- Percorsi abilitanti selettivi aperti a tutti i docenti precari, a prescindere dalle annualità di servizio: il criterio per abilitare i docenti dev'essere la meritocrazia, tutti devono avere il diritto di poter partecipare ad una selezione così come quelle del TFA 2012 e 2014.

- Riapertura delle graduatorie di terza fascia per evitare la discrezionalità del reclutamento tramite messa a disposizione: il boom di assunzioni tramite MAD testimonia la necessità di docenti, in particolare per alcune classi di concorso, che necessitano di essere reclutati secondo dei criteri trasparenti.