Congedo di Maternità - il latte materno è una scelta che va tutelata!

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Salve, sono la mamma di una bambina di sei mesi. Questa è la mia prima figlia e fino a questo momento non avrei mai immaginato l'impegno e la dedizione che avrebbe richiesto accudire un figlio, soprattutto così piccolo. Nei primi 6 mesi di vita il neonato ha totalmente bisogno di stare a stretto contatto con la madre, giorno e notte, soprattutto se questo viene allattato esclusivamente al seno. L'Organizzazione Mondiale della Sanità e tutti i pediatri raccomandano l’allattamento esclusivo al seno fino ai sei mesi di vita del neonato ma la legge italiana prevede un congedo di maternità retribuito al 80% della durata di 5 mesi (2 da usufruire prima del parto e 3 dopo) oppure 1 prima e 4 dopo. Quest'ultima soluzione è nella maggior parte dei casi non attuabile per le persone come me che lavorano a 30/70 km da casa. Sappiamo bene che, con il rientro al lavoro delle madri i neonati vengono costretti ad uno svezzamento precoce quando invece avrebbero bisogno dell'assunzione di latte materno con una frequenza anche di un paio di ore tra una poppata e l'altra. Per queste ragioni chiedo, a nome di tutte le mamme che si trovano nella mia stessa situazione, di poter prolungare il periodo di congedo per maternità retribuito al 80% da 3 mesi a 6 mesi dopo il parto in modo da poter avere la possibilita' di allattare i nostri figli come raccomandato. 



Oggi: Nadia conta su di te

Nadia Magrini ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Luigi Di Maio: Congedo di Maternità - i nostri figli hanno bisogno delle loro madri!". Unisciti con Nadia ed 172 sostenitori più oggi.