Autostrada A56: tangenziale di Napoli gratis!!

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Ogni giorno i pendolari di Napoli sono costretti a pagare 1€ ogni volta che percorrono la tangenziale di Napoli. Questa somma (2€ al giorno per chi la usa per andata e ritorno) diventa abbastanza elevata. Considerando 20 giorni lavorativi, un lavoratore che usa la tangenziale è costretto a pagare fino a 40€ al mese, circa 480€ all'anno!!! Una cifra che mi sembra sicuramente eccessiva, soprattutto per chi è costretto ad utilizzare questa strada e per chi riesce a stento ad arrivare a fine mese!!

Inoltre non esiste la possibilità di usufruire di abbonamenti mensili o annuali, che potrebbero comunque portare ad una riduzione della tassa.

La tangenziale di Napoli è l’unica tangenziale in Europa in cui è previsto il pedaggio.

Il tributo doveva durare originariamente dal 1972 fino al 2001 ed era finalizzato a ripagare le spese di costruzione, realizzate con capitale interamente privato. Nel 2008, 7 anni dopo la scadenza dell’accordo con l’ANAS, è stato firmato un nuovo accordo che prevede che il pedaggio venga utilizzato per finanziare interventi di manutenzione da parte della società di gestione della tangenziale.

Così il Mattino in un articolo del 15/02/17:

Il Parlamento Europeo ha dichiarato illegittimo il pedaggio della Tangenziale di Napoli. Il Parlamento ha accolto un emendamento proposto dal deputato dei popolari europei Fulvio Martusciello al rapporto sullo stato della Concorrenza nell'Unione. L'emendamento riguardava le strade che delimitano le aree urbane. «Si tratta di un testo vincolante», spiega lo stesso Martusciello, secondo cui il governo italiano dovrà tenere conto del voto di ieri. Da Strasburgo arriva, dunque, un invito agli stati membri a sancire la revoca delle concessioni ai gestori che fanno pagare il transito sulle autostrade urbane. Ma dai vertici della società concessionaria napoletana replicano che si tratta solo di una relazione annuale e che la pronuncia del Parlamento di Strasburgo non avrà effetti. Quello di ieri, comunque, è l'ennesimo atto della lunga querelle sul pedaggio dell'autostrada che attraversa la città dal 1972. Una disputa destinata a proseguire ancora a lungo. E, per la prima volta, arriva un verdetto- benché le conseguenze siano tutte da verificare - dell'assemblea di Strasburgo sulla legittimità del balzello. «Pagare il pedaggio della Tangenziale di Napoli per uscire dall'area cittadina - spiega Fulvio Martusciello - è lesivo della concorrenza e gli Stati membri devono revocare le concessioni».
La disparità di trattamento tra i pendolari che si trovano a Napoli e quelli di altre città è, a giudizio di Martusciello, una delle ragioni principali dell'esito favorevole del voto. Una disparità che risiede nel fatto che agli automobilisti partenopei viene chiesto un pedaggio per uscire dalla città, dovendo attraversare la Tangenziale. E il balzello sull'autostrada urbana viene considerato un caso unico in Europa. In discussione anche il principio della concorrenza tra le aziende di trasporto merci sulle strade europee, evidentemente falsata secondo i sostenitori dell'abolizione del pedaggio.

Con questa petizione chiedo l'abolizione di questa tassa scandalosa, o quanto meno una riduzione della tariffa o un abbonamento per chi usa la tangenziale tutti i giorni e per le fasce meno abbienti. 

 



Oggi: Fabrizio conta su di te

Fabrizio Starace ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Luigi De Magistris: Autostrada A56: tangenziale di Napoli gratis!!". Unisciti con Fabrizio ed 153 sostenitori più oggi.