Vittoria

Intitolazione Casa di riposo a Roseto Val Fortore

Questa petizione ha creato un cambiamento con 251 sostenitori!


Alla sindaca di Roseto Val Fortore, Lucilla Parisi

Apprendiamo che la casa di riposo di prossima apertura a Roseto Val Fortore, già intitolata dalla giunta precedente alla fulgida figura di San Giuseppe Moscati, la cui madre era rosetana, con delibera della attuale giunta, che ha cancellato la precedente, è stata invece intitolata ad Attilio Cascioli, un rosetano trasferitosi a Torino, che negli anni Ottanta costituì una fondazione che avrebbe gestito un suo lascito in danaro, fruibile dalla comunità rosetana per svariate attività.

Una scelta dell’amministrazione precedente può essere giusta o sbagliata, legittima o illegittima: se illegittima vale il principio di annullamento in autotutela, ma se giusta o sbagliata vale il principio generale della conservazione dell’atto. L’attuale amministrazione, ritenendo sbagliata la scelta precedente, crea un precedente che giustificherà atti successivi delle amministrazioni future

Deploriamo la decisione nel metodo e nel merito.

Notiamo che nel metodo si obbedisce ad una logica distante da quella che riconosce i meriti di uomini che hanno onorato nella vita le proprie origini per prediligere la logica dell’opportunità, dello scambio utilitaristico.

Nel merito poi riteniamo che il signor Attilio Cascioli sia stato omaggiato a sufficienza e in più occasioni ed esaudendo le pretese da lui stesso avanzate all’atto della costituzione della fondazione della intitolazione di una strada al nome di suo padre, peraltro un illustre sconosciuto e a se stesso e l’apposizione di due coppie di statue raffiguranti lui e la consorte presso i locali cimitero ed edificio scolastico.

Non pare affatto, nonostante i meriti che la Fondazione si attribuisce, che nel paese la figura di Attilio Cascioli (e della fondazione medesima) sia diffusamente percepita come quella di un disinteressato filantropo; trattasi anzi di figura controversa sulla quale i giudizi sono contrastanti.

Dispiace invece che siano cadute nell’oblio figure come quella dell’illustre medico di origine rosetana Vincenzo Lanza o, per restare a tempi più recenti, quella del dottor Antonino Cascioli, farmacista per quarant’anni e figura di riferimento per il paese, ricordato da tutti con affetto.

Chiediamo quindi con decisione che si riconsiderino le decisioni prese e si torni ad operare senza condizionamenti in nome della memoria storica e della buona amministrazione.



Oggi: Maria conta su di te

Maria Filigno ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Lucilla Parisi: Intitolazione Casa di riposo a Roseto Val Fortore". Unisciti con Maria ed 250 sostenitori più oggi.