Psicologi insegnanti di sostegno

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


All' attenzione del Ministro Lucia Azzolina

Le Sue dichiarazioni di voler incrementare il numero di insegnanti di sostegno specializzati  danno la speranza a molti genitori di vedere i propri figli terminare fruttuosamente i loro percorsi scolastici. Il problema si pone al momento della scelta dei candidati al sostegno. Non esistendo una classe  di insegnamento, è  sufficiente essere abilitati ad una qualunque classe per poter accedere ad un anno di corso per il sostegno.  Cosi facendo però  uno psicologo specializzato in disabilità  o in disturbi dell'apprendimento, così  come un pedagogista, si vede passare davanti laureati in matematica, zoologia e attualmente anche insegnanti tecnici. Uno psicologo ha le competenze per seguire portatori di disabilità  ma non ha il diritto di accedere al lavoro, se non , al pari di un laureato in qualunque materia, integrando esami di filosofia, pedagogia e sociologia e accedendo cosi alla classe A18.  Un corso di un anno, per quanto valido, può  considerarsi al pari di cinque anni di studi psicologici e di successivi master sull'autismo e DSA?

Ci sono tanti professionisti qualificati, molti di questi disoccupati, disponibili a prendersi cura seriamente di questo compito.

Anche perché un bambino seguito  con competenza è  un uomo che restituirà  quanto appreso alla società.

Cordialmente.