MATURITÀ 2020

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Considerando la situazione che il nostro paese si sta trovando ad affrontare in questi ultimi mesi, sosteniamo che l’esame di maturità non sia una priorità. Ci sono famiglie in dure condizioni economiche o lutti di persone care. Proponiamo che l’esame di maturità per quest’anno venga annullato e gli alunni possano completare il loro ciclo di studi con una valutazione ottenuta dalla media dei crediti degli ultimi tre anni, che possa valutare oggettivamente il loro percorso del triennio, piuttosto che una prova sostenuta online in questa situazione. Pensiamo, inoltre, che sia opportuno preoccuparsi della questione universitaria, in quanto la maggior parte degli studenti in Italia deve ancora affrontare il test d’ingresso e non ci sono molte notizie su Tolc e bandi vari. Questa nostra proposta non vorrebbe essere fraintesa come pigrizia o tentativo di sfuggire a ciò che dovremmo affrontare. Non implica il poter smettere di studiare in quanto i crediti del quinto anno comprenderebbero le valutazioni fino a giugno 2020. Nonostante tutta la situazione, dispiacerebbe anche a noi studenti non poter fare l’esame di maturità, perché è una tappa importante per ognuno di noi. Però pensiamo che questa sia la proposta migliore, in quanto molti studenti non possiedono nemmeno i mezzi necessari per affrontare un esame online. Speriamo che le nostre considerazioni vengano ascoltate, perché pensiamo sia giusto anche sentire la voce di noi studenti.