Mantenimento di tutte le sezioni di Scuola dell'Infanzia: No alle classi pollaio!

Mantenimento di tutte le sezioni di Scuola dell'Infanzia: No alle classi pollaio!

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Quando arriverà a2.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!

Virginia Pedullà ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Patrizio Bianchi (Ministro dell'Istruzione) e a

Le/gli insegnanti, le studentesse e gli studenti, il personale Ata, le/gli educatori scolastici e la cittadinanza tutta esprimono la propria contrarietà alla scelta di chiudere molte sezioni Scuola dell'Infanzia per l’anno scolastico 2020/2021 portando il numero delle bambine e dei bambini per classe a 29.

Definiamo tale scelta grave e pericolosa maturata nel pieno di una pandemia che sta mietendo vittime in tutto il mondo.

Le linee guida dell’ISS e del Ministero della Salute contemplano peraltro il distanziamento sociale, tra le norme per garantire un controllo del SARSCov2, che in una scuola dell’infanzia significa svolgere un’azione pedagogica per piccoli gruppi.

In questo periodo abbiamo sperimentato quanto la DAD nella scuola dell’infanzia ne limiti le migliori espressioni quali: la vicinanza, la relazione coi pari, la sperimentazione in vivo, “l’esplorazione, il contatto con gli oggetti, la natura, l’arte” (Indicazioni Nazionali per il Curriculo).

La scelta fredda e aritmetica di soppressione di una sezione risponde ad una logica che non ci sentiamo di assecondare, peraltro in un momento di pandemia che dovrebbe vedere la sicurezza e la salute al primo posto e, nel caso dell’infanzia, sempre citando le Indicazioni Nazionali, la scuola come luogo che “deve progettare e realizzare percorsi didattici specifici per rispondere ai bisogni educativi degli allievi”.

È chiaro purtroppo che, a partire soprattutto dai bisogni delle bambine e dei bambini diversamente abili, tutto questo sarà ancora più difficile da rispettare: come possiamo pensare ad una ripartenza di qualità in sezioni sovraffollate?

Ed è proprio pensando ai bisogni e ai diritti delle bambine e dei bambini, le cui vite in questo periodo sono state messe a dura prova che, ancora una volta, esprimiamo il nostro disappunto e sconcerto.

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Quando arriverà a2.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!