L’ospedale San Bassiano non si taglia!

0 hanno firmato. Arriviamo a 10.000.


Al Presidente Luca ZAIA, all'Assessore Manuela LANZARIN e al Consigliere Nicola FINCO chiediamo di ascoltare i Sindaci del territorio e di impegnarsi concretamente per tagliare gli sprechi, non i servizi!

**L'OSPEDALE S. BASSIANO NON SI TAGLIA!**
La Regione Veneto propone il taglio dei primariati e di alcuni servizi, oltre alla riduzione dei posti letto da 402 a 368.
Rischiano soprattutto gli importanti reparti di ONCOLOGIA, EMODINAMICA h24 e PSICHIATRIA.
Consideriamo l'Ospedale di Bassano il fondamentale presidio per la tutela della salute e del benessere di un territorio di 150.000 abitanti, e vogliamo oggi far sentire la nostra voce di cittadini. Non possiamo permettere che prenda avvio un simile declassamento.