VIA IL DASPO AI TIFOSI ANTI - ERDOGAN !

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Il 21 marzo 2018, al termine della partita di pallavolo Perugia - Ankara, 8 tifosi, dopo giornate dedicate ad iniziative di sensibilizzazione e volantinaggi, hanno esposto striscioni contro Erdogan e la sua politica genocida, politica rivolta non solo contro i Curdi, ma anche contro la Siria di Assad, laica, socialista ed antimperialista ! Per questa azione militante, assolutamente legittimata dal dettato costituzionale e dal diritto naturale, che vuole ogni essere umano libero di esprimere le sue idee, la Polizia ha comminato ai tifosi in questione 8 anni e sei mesi ( !!!! ) di DASPO, ovvero di Divieto di Accedere a Manifestazioni Sportive. Mentre negli stadi e in altri luoghi deputati allo svolgimento di gare sportive da anni dilagano violenza, razzismo, scherno e nessuno prende quei provvedimenti severi e risoluti che, in questo caso, sarebbero giusti e da tutti auspicati, si sfodera invece l'arma della repressione per colpire il dissenso politico e la civile, ordinata e sacrosanta protesta contro la politica paranazista di Erdogan e del suo governo. Chiediamo pertanto, con questa petizione, che gli organi preposti a deliberare in materia di DASPO, tornino sui loro passi e cancellino, a beneficio dei tifosi coinvolti, un provvedimento insensato, che appare in chiaro contrasto con la libertà di opinione, di agibilità politica, di manifestazione, sancita da tutte le nostre fonti legislative primarie.