Lottiamo per la Cultura: fermiamo le ruspe, diamo nuova vita all'ex-ANMIL di Rovereto!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


 A Rovereto, in provincia di Trento, si vuole demolire il complesso ex-ANMIL nel verde del “bosco della città” affermando che è un “ecomostro”. Si tratta però di un'opera di altissimo valore, una pagina unica nella storia dell'architettura del territorio!

L'Associazione Culturale EURITMUS, associazione senza scopo di lucro, ha inoltre presentato formalmente al Comune di Rovereto ed alla Provincia Autonoma di Trento una proposta concreta, forte di un finanziamento privato, per recuperare l'immobile e realizzarvi un'Accademia di Eccellenza Internazionale per la formazione di giovani artisti di talento in ambito lirico: una struttura importante che oltre all'incremento dell'attività culturale determinerà posti di lavoro, indotto e offerta turistica

 

Le amministrazioni pubbliche, però, insistono nel voler procedere alla demolizione. 

Noi invece chiediamo:
1. la sospensione del procedimento di demolizione;
2. una Lettera di Intenti da parte degli enti pubblici (Provincia di Trento e Comune di Rovereto), così come richiesta dai finanziatori, che apra al progetto.

 

 

Dati Storici

A Rovereto, in Provincia di Trento, in zona collinare, nel Bosco della Città, con vista panoramica sulla valle dell’Adige, è stata costruita dall’ANMIL (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro) una struttura di circa 4,900 mq a pianta, destinata al recupero funzionale degli infortunati sul lavoro.  

 

Il progetto è stato redatto dell’Ingegner Luciano Perini di Trento, con una visione avveniristica che ha anticipato di circa 30 anni le disposizioni per il superamento delle barriere architettoniche (L.13/89). La struttura  è formata da due edifici di cui uno, la zona soggiorno e servizi, è stato completato all’inizio degli anni settanta. Purtroppo il secondo edificio non è mai stato ultimato e la struttura nel suo complesso, quindi, non è mai diventata operativa. 

Nonostante l'immobile dal 1973 sia stato abbandonato, il tempo non ha compromesso la struttura che ha un’importanza culturale unica: le forme, la qualità costruttiva e le scelte architettoniche sono di assoluto pregio come confermato dall'Ordine degli Architetti di Trento, che ha organizzato al riguardo una conferenza (19.12.2017) conclusasi con una diffusa richiesta di conservazione e valorizzazione di tutto il complesso.

 

Stato Attuale 

Nel 2015  è stato firmato un accordo fra Provincia, Patrimonio del Trentino S.p.a (S.p.a. provinciale titolare del bene) e Comune di Rovereto, per la demolizione dell’immobile,  con un costo a base d’asta indicato in poco meno di 1 milione di Euro, ed il riconoscimento alla Patrimonio del Trentino di un credito edilizio che tenga conto del valore dell’immobile, quantificato in un ordine del giorno del Consiglio Provinciale in € 4,5 milioni: uno spreco di milioni di Euro che farà avere alla Città di Rovereto poco più di un cumulo di macerie!

L’Associazione Culturale Euritmus invece ha elaborato un progetto artistico che prevede il recupero e la valorizzazione degli immobili ex-ANMIL  come “Accademia Internazionale per la Lirica" per giovani musicisti ed artisti (canto, musica, balletto, costumistica, scenotecnica)  congruente al contesto architettonico ed ambientale dell’immobile.

Tale proposta progettuale tecnico-artistica di EURITMUS  ha sùbito ottenuto il favore ed il sostegno di numerosi esponenti della società civile e delle componenti commerciali e turistiche del territorio e, soprattutto, un Mecenate privato disposto a finanziare con una donazione di 9 milioni di Euro il recupero integrale della struttura!

Le uniche due condizioni richieste sono la conversione da parte della Pubblica Amministrazione dei soldi per la demolizione in risorse per il recupero e il comodato della struttura per la realizzazione dell'Accademia, mantenendo la proprietà pubblica dell'immobile!

 

Questa proposta-progetto,  determinerebbe:

a. posti di lavoro per il recupero ed il completamento degli immobili;
b. posti di lavoro per la gestione della struttura;
c. indotto per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinarie degli immobili, degli impianti e del verde circostante;
d. indotto per la gestione della residenzialità di Studenti e Docenti dell'Accademia.
e. a livello artistico,  importanti connessioni internazionali,  con possibili sviluppi tecnico-economici per l'organizzazione di particolari eventi.

 

Sembra incredibile che l'Amministrazione Provinciale quella Comunale non intendano minimamente cogliere questa possibilità!

Per questo motivo si chiede ora a tutti Voi di aiutarci a proteggere il nostro territorio e di sostenere la proposta di recupero e valorizzazione culturale dell' ex-ANMIL con il progetto di Euritmus.

 

Allora,

Lottiamo per la Cultura!
Fermiamo le ruspe!
Diamo nuova vita all'ex ANMIL!

 



Oggi: Associazione Culturale Euritmus conta su di te

Associazione Culturale Euritmus ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Lottiamo per la Cultura: fermiamo le ruspe, diamo nuova vita all'ex ANMIL di Rovereto!". Unisciti con Associazione Culturale Euritmus ed 681 sostenitori più oggi.