Concorso straordinario per docenti delle scuole paritarie e dei CFP con obbligo formativo

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Il 10 ottobre è stato approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto scuola, frutto dell'intesa tra il Miur e le organizzazioni sindacali siglata giorno 1 ottobre, che  esclude i docenti precari che da anni insegnano nelle scuole paritarie e nei centri di formazione professionale con obbligo formativo dal concorso straordinario. Questo decreto è anticostituzionale (violazione dell’articolo 33 e 3 della Costituzione italiana principio di uguaglianza formale e sostanziale della persona), in quanto crea una disparità tra docenti che hanno prestato servizio nelle scuole statali e quelli che hanno prestato servizio nelle paritarie e nei centri di formazione professionale. La legislazione ordinaria può prevedere dei titoli preferenziali o riserva di posti, ma non può consentire una disparità di trattamento tra docenti che hanno svolto, sulla base delle regole vigenti, servizio in tutte le scuole che fanno parte del sistema di istruzione nazionale. Non esistono docenti di serie A e docenti di serie B. Siamo docenti competenti, motivati e con esperienza didattica: anche noi abbiamo diritto di partecipare al concorso straordinario...il nostro servizio non può essere ignorato! 

UNIAMOCI PER FAR VALERE I NOSTRI DIRITTI!!! FIRMA LA PETIZIONE