Liberiamo l'elefante Happy!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.000.


Allo zoo del Bronx è stato assegnato il titolo vergognoso di quinto zoo peggiore, per gli elefanti, di tutti gli Stati Uniti. Il New York Times ha soprannominato Happy l’elefante più solo di tutto lo zoo del Bronx. Questo perchè questa creatura così intelligente e socievole è l’unico elefante in cattività, in tutti gli stati Uniti, a dovere vivere completamente da solo. La sua condizione non sembra migliorare a meno che noi non facciamo qualcosa. 

Amici amanti degli animali come me, vi chiedo di incoraggiare James J. Breheny, il direttore dello zoo del Bronx, a rilasciare Happy ed a spostarla in un santuario dove potrà beneficiare di un ambiente naturale più consono e vivere in tranquillità.


L’ associazione degli zoo e degli acquari (AZA), organizzazione accreditata dall’Istituto americano per la conservazione degli animali selvatici, ha inoltre approvato nuovi standard riguardo la custodia degli elefanti. Tra le raccomandazioni ne troviamo una sugli elefanti e sulla loro esigenza di vivere in gruppi di tre o più. Gli zoo del paese stanno ancora adesso cercando di adattarsi alle norme imposte dall’AZA nel 2016. Tuttavia, l’opinione dello zoo del Bronx, sembra essere salda: secondo loro Happy conduce una vita felice in solitudine anche se le ricerche scientifiche sembrano dimostrare l’opposto.  

Happy insieme ad altri sei cuccioli è stata catturata in Thailandia e trasportata negli Stati Uniti nel 1977. Per 25 anni ha vissuto nello zoo con la sua amica, Grumpy che però è venuta a mancare. E’ stata poi accoppiata con Sammy che è morto nel 2006, da quel momento in poi lo zoo ha deciso di tagliare il programma sugli elefanti ma non ha ri-collocato gli elefanti ancora in possesso. 

Per 10 anni, Happy ha vissuto in isolamento, incapace di interagire con gli altri elefanti presenti nello zoo. Questi animali vengono spesso paragonati alle scimmie e delfini per la loro socievolezza. Gli elefanti crescono bene in compagnia dei loro simili dove formano delle famiglie multi generazionali rimanendo fedeli uno agli altri per la vita, gli anziani passano tutto il loro sapere ai più giovani aiutandoli a trovare la giusta strada. 

Happy non è certamente felice! Ha sofferto in solitudine per un decennio e merita di avere la possibilità di vivere con i sui simili in un santuario. Unisciti a me nel chiedere allo zoo del Bronx di rilasciare Happy e di trasferirla in un santuario dove potrà essere finalmente felice.