Le Lavinia Fontana non si toccano!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


L'intempestiva e tardiva comunicazione della chiusura, parziale o totale, a partire da ottobre 2019, della sede Lavinia Fontana, per lavori NON urgenti, da tempo prevedibili e programmabili da eseguire sulla copertura, senza che sia stata  preventivamente e fattivamente individuata, una sede provvisoria alternativa della Scuola Lavinia Fontana nel rispetto del principio dello stradario e del diritto degli alunni alla continuità scolastica nel proprio quartiere, ci induce a pensare che sussista un progetto politico di smembramento della scuola Lavinia Fontana e, in generale, dell'IC19.  

Firmando questa petizione, i genitori degli studenti della scuola Lavinia, iscritti e iscrivendi, gli insegnanti, il personale Ata e i cittadini chiedono al Comune di Bologna di:

  • preservare l'integrità fisica e didattica della scuola Lavinia e l'integrità dell'IC19, preziose risorse della città:
  • individuare, per la durata dei lavori che coinvolgeranno la scuola Lavinia, una sede provvisoria vicina alla sede attuale, nel rispetto dei criteri di flusso e di stradario che sono alla base delle iscrizioni
  • definire tempi certi per il rientro di tutte le classi Lavinia nella sede di via D'Azeglio;
  • garantire il diritto allo studio ed alla continuità didattica degli alunni della scuola Lavinia.

Bologna, 27/05/2019