PETIZIONE CHIUSA

Per cortesia sottoscrivete tutti la petizione e condividete il più possibile!

Questa petizione aveva 533 sostenitori


 Con la presente è nostra premura portare a conoscenza la tragica situazione instauratasi ai cancelli dello stabilimento IKEA 2 di Piacenza, dove uno sparuto manipolo di operai richiamati e sospesi dal lavoro per gravi inadempienze, con l’appoggio del sindacato SI Cobas e membri di alcuni centri sociali, impedisce l’accesso al lavoro ad oltre 500 dipendenti (con intimidazioni e minacce) ed ai mezzi destinati alle operazioni di carico e scarico merci, creando di fatto un danno incalcolabile ai lavoratori ed alle strutture coinvolte.

LA NOSTRA E’ UNA NAZIONE FONDATA SUL LAVORO E QUANDO QUESTO NON PUO’ ESSERE SVOLTO A CAUSA DI QUESTIONI DI ORDINE PUBBLICO, LE AUTORITA’ PREPOSTE DEVONO FARSI GARANTI IN DIFESA DI TALE DIRITTO.

Teniamo a precisare che questa situazione non è la prima volta che si viene a verificare, già negli anni passati le stesse persone si sono rese protagoniste di episodi analoghi, senza tener conto inoltre dei continui boicottaggi e rallentamenti (ad opera degli stessi individui) ravvisabili durante il normale ciclo produttivo.

CON QUESTA PETIZIONE CHIEDO CHE IO ED I MIEI COLLEGHI POSSIAMO RIENTRARE A LAVORARE IN SICUREZZA E CHE SIANO DEFINITIVAMENTE ALLONTANATI QUEI SOGGETTI RESPONSABILI DI AZIONI CHE NULLA HANNO A CHE VEDERE CON ASPETTI SINDACALI, MA CHE SONO ESPRESSIONE DI VIOLENZA E INCIVILTA’ QUOTIDIANA.

AIUTATECI A TORNARE A LAVORO PERCHE’ LE NOSTRE FAMIGLIE HANNO BISOGNO DI NOI!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Oggi: Massimiliano conta su di te

Massimiliano Borotti ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Lavoratori Deposito IKEA2 Piacenza: Per cortesia sottoscrivete tutti la petizione e condividete il più possibile!". Unisciti con Massimiliano ed 532 sostenitori più oggi.