Petition Closed

Si pensava che la liberalizzazione delle aperture avrebbe dato nuovo ossigeno al commercio e creato nuovi posti di lavoro ed invece ci ritroviamo con la solita "coperta" sempre più piccola a dover coprire un area sempre più grande ed è questa la cosa che mi fa più rabbia: capire d'essermi sacrificato senza aver fatto del bene a nessuno; si sta impoverendo il capitale sociale della nostra società a beneficio di pochi che speculano e guadagnano senza etica alcuna.

Ho visto sino ad ora messi in gioco solo i diritti dei lavoratori, ma non ho mai visto le aziende assumersi la propria responsabilità difronte alla crisi!

Ora come ultimo sacrificio ci si chiede di lavorare anche il lunedì dell'angelo, uno dei pochi giorni all'anno nei quali è possibile anche per noi stare con le persone amate condividendo una giornata di gioia e condivisione; inizio a chiedermi dove tutti questi sacrifici ci abbiano condotto, si perché che qualcuno ci creda o no sottrarci alla nostra vita tutte le domeniche e tutte le festività è per noi è un sacrificio in quanto ci spinge lontano da chi ci ama e che noi amiamo; quale sarà il prossimo passo? Aperti anche a Natale?

Un pezzetto alla volta si sta lasciando scivolare via il vero senso della vita cioè il lascito, ciò che diamo ai nostri figli per aiutarli a comprendere il mondo.

Penso che oltre che ai sacrifici serva coraggio, coraggio di osare qualcosa che gli altri non osano fare e cambiare lo status quo delle cose, penso che servano investimenti sul capitale umano anzichè tagli perché, oggi più che mai, è l'uomo a fare la differenza.

Letter to
Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini
Segreteria Ministro del lavoro Ministero del Lavoro e Politiche Sociali
Portavoce movimento 5 stelle Giancarlo Cancellieri
and 2 others
Presidente del Senato della Repubblica Pietro Grasso
Direttore Repubblica Vittorio Zucconi
Regolamentare l'apertura selvaggia di centri commerciali e negozi; ripristino della domenica come giorno dedicato alla famiglia