Salviamo il Travertino Romano

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Il colonnato e la Basilica di San Pietro, la Fontana di Trevi, il Colosseo, l’Arco e la Colonna Traiana, mille basiliche, chiese, altari, palazzi e palazzotti, opere moderne come il Palazzo della Civiltà del lavoro nel quartiere Eur della Roma razionalista o la cavea dell’Auditorium Parco della Musica, dove si esibiscono artisti di fama mondiale.

I fori imperiali che hanno visto quella Roma conquistatrice lasciare il proprio segno per l’eternità. Poche righe scritte queste che hanno un unico denominatore, eterno come Roma, prezioso come l’oro. Il Travertino Romano.
Ogni opera, quelle che il mondo ci invidia, quelle che hanno fatto di Roma la città Eterna, di unica e grandiosa bellezza, sono state costruite, edificate, create con il travertino. Il genio romano trasportava nelle acque del Tevere, dalla zona Tiburtina di estrazione fino ai meandri della capitale, questa pietra preziosa per farne arte, per farne storia.
Oggi quella che è stata la culla dell’oro bianco, quella che la natura ha voluto come grembo del travertino romano, per l’eccezionale caratteristica geologica, la zona di Tivoli e Guidonia rischia di morire. Troppi cavilli burocratici dell’amministrazione locale, cieca di fronte a tutto questo e ferma su un semplice punto di un banalissimo programma politico, stanno mettendo in ginocchio non solo le imprese, ma ben duemila di famiglie, che hanno votato la loro esistenza al lavoro e lì hanno costruito la loro vita. Il travertino romano non è una pietra morta, è più viva che mai, e vuole continuare ad essere al servizio di architetti, urbanisti e artisti per rendere questo mondo più bello, così come i romani ci hanno insegnato. Si dice che i figli devono essere l’evoluzione dei propri genitori, in nome di questo, noi siamo obbligati a dare futuro a ciò che i nostri padri ci hanno insegnato e con tanta grandezza donato. Abbiamo l’obbligo morale di continuare a credere che la nostra forza sia quella di fare fronte comune in difesa di un settore che ha costruito la nostra immagine di bellezza eterna e dobbiamo cercare con affanno di crearne di nuova, per noi e per i nostri figli.



Oggi: Antonio conta su di te

Antonio Canova ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "La Tradizione e la Storia: Salviamo il Travertino Romano". Unisciti con Antonio ed 468 sostenitori più oggi.