La Casa di Giulia,librinfesta non deve chiudere

La Casa di Giulia,librinfesta non deve chiudere

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Gravi difficoltà finanziarie hanno creato una situazione di morosità nella locazione degli immobili di proprietà della Curia di Messina e gestiti dall'Ispettoria Salesiana della città e tra qualche giorno rischiamo di subire un provvedimento di convalida di un procedimento di sfratto e quindi il progetto de La Casa di Giulia,librinfesta sarà costretto bruscamente a interrompersi. Quando chiude una libreria è sempre una sconfitta, per tutti, il gestore, i clienti, il territorio che la ospita. Lo è ancora di più quando si parla di una libreria per bambini e bambine. E La casa di Giulia,librinfesta in questi cinque anni di attività ha tentato di essere davvero la casa ideale in cui bambini e bambine, mamme e papà ,nonne e nonni si ritrovassero insieme, circondati di libri, albi illustrati, giocattoli di legno e creativi. Il pianoforte ed il palchetto sono stati spesso motivo di graditissime attività musicali, teatrali e di laboratorio che ha reso tanti bambini e  bambine,e di ogni età, come a noi piace dire da zero a novantanoveannì, protagonisti di momenti di autentica , gioia, cultura e serenità.Oggi tutto questo rischia di finire e quindi facciamo appello a quanti vorranno sostenere la nostra pressante richiesta rivolta ai Salesiani di Messina perchè ci venga concesso almeno un rinvio nel procedimento intentato, utile da una parte a darci il tempo di ottemperare ai nostri obblighi contrattuali e dall'altro di non privare la città di Messina di una realtà che sappiamo, e speriamo sia ampiamente condiviso, merita di continuare ad esserci al numero civico 33 di via S.G.Bosco.