PETIZIONE CHIUSA

Pizza cosacca a menù "da Michele"

Questa petizione aveva 13 sostenitori


Amanti della pizza, uniamoci!

La cosacca è legata indissolubilmente alla famiglia Condurro ed è giusto che questa venga inserita a menù che è fermo sostanzialmente dal dopoguerra per evidenti motivi economici (il popolo viveva nelle ristrettezze e non poteva permettersi pizze troppo condite) alle sole margherita e marinara (anche nelle versioni doppia mozzarella e extra). Ma gli intenditori la chiedono e vengono immancabilmente esauditi.

Io, da par mio, avrò ripetuto l'aneddoto decine e decine di volte a turisti che venendo da fuori non la conoscono, e non leggendola a menù non la chiedono. Ho visto poi molti di questi stupiti chiederla e mangiarla con estremo piacere.

Allego cenno storico:

"La licenza di fare pizza Michele la ha dal 1870. “Ma in realtà dobbiamo andare un po’ più indietro per sapere quando Salvatore iniziò a sfornare pizze”, spiega Francesco Condurro, l’erede che guida la pizzeria insieme ai suoi parenti. “Dovrebbe avere iniziato nel 1844 poiché in quell’anno ci fu la visita dello zar e Salvatore arrivò a corte come pizzaiolo aggiunto”.

Nicola I e sua moglie Alessandrina Feodorwna si trovarono così bene a Napoli che inviarono a Ferdinando II i due cavalli di bronzo che adornarono prima l’ingresso dei giardini reali e poi abbellirono lo spazio antistante il Maschio Angioino.

I napoletani, che hanno sempre avuto un debole per gli ospiti illustri e prodighi, si inventarono la pizza Cosacca che è un misto tra Margherita e Marinara con il pomodoro e il formaggio al posto della mozzarella. Anzi, leggenda vuole che l’inventore sia proprio Salvatore cioè il padre di Michele che aprirà la sua prima pizzeria nel 1906 per spostarsi dove ancora è oggi nel 1930."

Facciamo sì che la cosacca sia inserita a menù così da essere conosciuta e apprezzata da sempre più persone, perché chi la prova finisce inevitabilmente per amarla.

Facendo mio il motto dei fratelli Salvo, #incosaccawetrust vi invito a firmarla tutti.



Oggi: Antonio conta su di te

Antonio Caldarelli ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "L'Antica pizzeria da Michele: Pizza cosacca a menù "da Michele"". Unisciti con Antonio ed 12 sostenitori più oggi.