Kobane siamo noi.

Kobane siamo noi.

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Giada Tocchi ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Ministro degli Affari Esteri e a

Nel mese di Ottobre 2019 gli U.S.A, per decisione del Presidente Donald Trump, hanno deciso di ritirarsi dalla zona di conflitto in Siria, lasciando la popolazione Curda in balia dei molteplici attacchi di cui è attualmente vittima. 

Il 9 ottobre 2019 la Turchia di Erdogan ha dato vita ai suoi attacchi, via mare e via aerea, sulla popolazione Curda, incapace di difendersi vista la schiacciante disparità numerica, in violazione:
- dell'articolo 5 e dell'articolo 6 della Carta delle Nazioni Unite;
- dell'articolo 2 del Trattato del Nord Atlantico; 
- della Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo. 

Come cittadini Italiani, cittadini di uno Stato che ha firmato ed integrato la Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo del Consiglio d'Europa, che ha firmato ed integrato la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite, che fa parte delle Nazioni Unite, della Nato e dell'Unione Europea 

chiediamo

al Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, di farsi portavoce della protesta e dell'opposizione Italiana al massacro compiuto dalla Turchia. 

al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, di farsi portavoce della protesta e dell'opposizione Italiana al massacro compiuto dalla Turchia. 

all'Alto Rappresentante dell'Unione per gli Affari Esteri e la politica di sicurezza, nonché Vicepresidente della Commissione, Federica Mogherini, di porre in urgenza la questione nelle istituzioni europee. 

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!