EVITIAMO L'ESTINZIONE DEL POPOLO MASAI

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


L’Associazione Maasai Emergency (ME) è nata per dare voce ad un popolo di pastori transumanti, i Masai, che vivono tra il Kenya e la Tanzania, utilizzando per l’allevamento zone aride e semiaride. Un ecosistema molto fragile, inadatto all’agricoltura.

Il bovino è al centro della vita socio-economica e sociale dei Masai. Senza i bovini non ci sono matrimoni, costituiscono la dote e altre cerimonie tradizionali. Inoltre, non ci sarebbe il latte che è alla base della loro dieta. Mentre il bovino appartiene all’uomo, il latte appartiene alla donna.

 Recentemente, 1 milione di persone del popolo Maasai  su di una popolazione di 1,8M, ha demandato Maasai Emergency  a rappresentarli a livello internazionale per un diritto semplice e basilare: incontrare le più importanti organizzazioni internazionali per chiedere perché’, sino al 2012 i vaccini sono stati efficaci ed invece dal 2012, i loro bovini continuano a morire di una malattia veicolata da zecche, la East Coast fever (ECF), nonostante vengano vaccinati contro la stessa pagando tra i 4-6 euro per animale vaccinato.

 Il popolo Masai vuole sapere perché’  dal 2012 le  vaccinazioni  prevedono   l’iniezione di sola metà della giusta dose del vaccino.  Il vaccino iniettato a mezza dose, non dà immunità, e gli animali muoiono di ECF.

 Che cos’è la ECF? È una malattia dei soli bovini, con una mortalità che può raggiungere il 70%. Mentre, il vaccino, se iniettato correttamente dà una protezione del 100%.

Per meglio capire l’impatto di questa malattia, presente in 11 paesi dell’Africa sub-sahariana, ma utilizzato solo in 4, possiamo prendere come esempio la situazione tanzaniana: ci sono 25 milioni di capi bovini. Il 70% vive in zone dove è presente la ECF. Dato che questa colpisce solo i vitelli entro i 6 mesi di vita, annualmente ne muoiono 700,000. Inoltre, senza il vitello la vacca non dà latte.

Purtroppo l'opinione pubblica internazionale è sorda e questi appelli e non interviene per risolvere il problema .

Nell’ottobre del 2016, facilitata da ME, una delegazione Masai è venuta in Europa per sensibilizzare al problema organizzazioni come la FAO, il WFP, l'IFAD  e la Banca Mondiale  INCREDIBILMENTE NESSUNA DI LORO L'HA VOLUTA INCONTRARE  .

 L'Associazione  Masai Emergency si sta’ impegnando affinché il popolo Masai possa tornare a sperare in un futuro migliore e  per ottenere questo ha necessità che  TUTTI SI MOBILITINO AL FINE  OTTENERE DALLA  FAO, e nello specifico dal suo Direttore Generale  JOSE' GRAZIANO  DA SILVA,   UN IMPEGNO PRECISO :  LA DISTRIBUZIONE  DEL GIUSTO VACCINO  PER  LA SOPRAVVIVENZA DEI BOVINI .

PRESIDENTE  DA SILVA:   LA SOPRAVVIVENZA DEL POPOLO  MASAI  DIPENDE DA TE !!!

 

 Associazione Maasai Emergency

www.maasaiemergency.org

 Via Crescenzio 18, 00180 Roma (Italy)

IBANIT58W03358901600100000155033BICBCITITMX

IVA e CF: 0000014305231004



Oggi: Maasai Emergency conta su di te

Maasai Emergency ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "JOSE' GRAZIANO DA SILVA: EVITIAMO L'ESTINZIONE DEL FIERO POPOLO MASAI". Unisciti con Maasai Emergency ed 126 sostenitori più oggi.