CAMBIAMO IL SISTEMA DELLE CLASSI DI MERITO DELLE ASSICURAZIONI

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Vorrei assimilare per qualche minuto il Diritto e la Procedura Penale al modus operandi di tutte le assicurazioni per auto e moto veicoli.

Secondo quanto si legge nell’Enciclopedia Treccani, “… nel diritto e nella procedura penale, la presunzione di non colpevolezza è il principio secondo cui un imputato è innocente fino a prova contraria. In particolare, l’art. 27, co. 2, della Costituzione afferma che «l’imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva. (…) L’imputato, infatti, non è assimilato al colpevole fino al momento della condanna definitiva. Ciò comporta il divieto di anticipare la pena (…) L’art. 6, co. 2, della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, in base alla quale «ogni persona accusata di un reato è presunta innocente sino a quando la sua colpevolezza non sia stata legalmente accertata». (…) In altre parole non è compito di quest’ultimo dimostrare la propria innocenza, che deve essere, appunto, presunta, bensì dell’accusa dimostrare la sua colpevolezza. Posta la presunzione di innocenza, per poter dichiarare pubblicamente che un individuo è colpevole è quindi necessaria la prova, oltre ogni ragionevole dubbio, che egli è il responsabile del reato, dimostrando che ne è stato effettivamente l'autore.”

 Ora parliamo di assicurazioni (tutte indistintamente). Prendiamo il primo sito che compare digitando “Classe Universale CU” (dal sito segugio.it):

“La classe CU è il parametro che indica la posizione nella scala di valori bonus-malus su cui si basano le compagnie assicurative per valutare il grado di rischio associato a ogni assicurato. È collocata in una scala che va da 1 a 18 dove il primo valore è il migliore e il secondo il peggiore, ed è univoca per tutte le assicurazioni RC Auto, RC Moto e RC Autocarro. Quando un guidatore si assicura per la prima volta gli viene assegnato un livello prestabilito della classe di merito, che corrisponde alla classe CU 14. Solo usufruendo dei benefici del decreto Bersani, il proprietario del mezzo potrà partire da una classe di merito inferiore, corrispondente o alla classe di merito di un mezzo già in suo possesso o alla classe di merito di un componente del nucleo familiare convivente. Oppure potrà utilizzare l'attestato di rischio valido di un veicolo della stessa categoria - precedentemente ceduto - e riprendere il proprio storico assicurativo da dove è stato interrotto.

Nel sistema bonus malus italiano, le classi di merito degli automobilisti non sono tutte uguali: ogni compagnia assicurativa ha un suo meccanismo di calcolo del bonus malus e di definizione della propria classe di merito interna, che si può chiamare anche classe di merito contrattuale, proprio perché inerente al contratto in essere.”

  • Perché invece non si può applicare anche per le assicurazioni il principio sancito dal Diritto e dalla Procedura Penale e l’art. 6, co. 2, della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo?
  • Perché noi tutti dobbiamo soggiacere a quello che sembra essere il “cartello” delle compagnie di assicurazione?

Chiedo pertanto:

1.      che l’assicurato, anche dalla prima assicurazione, parta dalla classe di merito più vantaggiosa (per l’assicurato), cioè la 1°

2.      Equiparare, per la classe di merito,  i veicoli autocarro a quelli passeggeri, soprattutto se di pari cilindrata, peso o rapporto peso/potenza e, soprattutto quando un analogo veicolo è solo formalmente diverso dall’altro (e non per fondamentali specifiche e caratteristiche tecniche)

3.      Che non accada più che l’assicurato che possiede un motoveicolo di cilindrata da patente A (in su) che acquista successivamente un ciclomotore di cilindrata 50 cc debba partire da una classe di merito più sfavorevole sul "cinquantino" perché il ciclomotore non è un motociclo



Oggi: Giorgio conta su di te

Giorgio Martino ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni: CAMBIAMO IL SISTEMA DELLE CLASSI DI MERITO DELLE ASSICURAZIONI". Unisciti con Giorgio ed 16 sostenitori più oggi.