Introduzione di criteri estetici per le insegne delle attività. Piazze storiche Firenze

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Al fine di attirare l'attenzione, le insegne, specialmente le più recenti, con colori sgargianti e sfondi luminosi, risultano essere oggetti troppo impattanti che incidono sull'atmosfera della città e sulle architetture del centro storico, creando il classico effetto Arlecchino.

A nostro parere, almeno nelle piazze più importanti, Duomo, Signoria, S. Croce, Repubblica, le insegne dovrebbero avere uno stile omogeneo e coerente con il paesaggio, in equilibrio con il contesto architettonico, storico ed urbanistico della città. Interventi del genere, aggiungono valore ai luoghi in cui le architetture di qualità si inseriscono.

Un esempio vincente, da cui prendere spunto, potrebbe essere il "modello dehors". Questi ultimi, in un recente passato, sono stati resi meno impattanti, visti gli standard estetici e di qualità ai quali sono stati sottoposti. Il modus operandi per la scelta dello stile potrebbe essere lo stesso utilizzato per i dehors. In quel caso, una commissione giudicatrice, con il coinvolgimento della soprintendenza, indisse un bando e scelse i modelli migliori.

La nostra proposta sarebbe quella di estendere alle insegne la stessa filosofia adottata per i dehors, attraverso un'accurata scelta dei materiali, dei colori e delle forme, per tutelare e valorizzare ulteriormente il centro storico.

Discorso a parte per le attività storiche, le cui insegne sono da ritenersi esse stesse un arricchimento per la città.

Se ritenete sia una proposta valida Vi chiediamo di sottoscriverla. Necessitano pochi minuti. Una volta raccolte un buon numero di firme, vorremmo presentare la proposta al Sindaco.

Studio Madera

Grazie



Oggi: Studio Madera conta su di te

Studio Madera ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Introduzione di criteri estetici per le insegne delle attività nelle Piazze storiche di Firenze". Unisciti con Studio Madera ed 7 sostenitori più oggi.