chiusura immediata delle scuole di ogni ordine e grado

chiusura immediata delle scuole di ogni ordine e grado

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
maurizio cascio ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Insegnanti e a

La difficoltà di mettere in parole l’enorme mole di idiozie partorite dalla politica in materia di Istruzione Pubblica sta tutta nella proporzione diretta tra ciò che è del tutto evidente e ciò che con altrettanta evidenza viene programmaticamente disposto al contrario rispetto al basilare buonsenso, che anche viene dalla legge evocato come “condotta del buon padre di famiglia”. Pare che, a cascata, i “capi” in fila cerchino di superarsi per quantità e qualità di stupidate normate ora con leggi, ora con ordinanze o anche con semplici note a chiarimento/protocolli, disposizioni del consiglio di istituto ecc. con l’unico evidente nobile scopo di lasciare la libertà di “assumersi la responsabilità” a chi segue dopo.

Già questa premessa, da sola, basterebbe a chiedere la chiusura definitiva delle scuole anche senza l’aiuto di una pandemia, poiché, se questo ne è il prodotto (cioè le idee proposte dai “laureati” di questa scuola) essa sarebbe addirittura meno utile allo sforzo produttivo del paese di quanto non lo siano gli anziani evocati dal tristissimo Toti. Ma a tutto concedere, una pandemia si è comunque disegnata sugli schermi della quotidianità di ognuno di noi, per molti nel solo ruolo di genitori, per molti nel doppio ruolo di genitori e docenti, questi ultimi doppiamente stressati dall’impossibilità di sottrarsi all’inconsistenza logica di sapere dal di dentro come NON FUNZIONINO le cose, i primi godendo dell’alibi di sperare che funzionino. Per dirla semplice, qualunque assennato padre non esporrebbe i figli, ne se stesso, ad un pericolo sufficientemente probabile se avesse tra le sue facoltà quella di sottrarlo e sottrarsi a questa eventualità; a titolo esemplificativo, se fuori da casa stazionassero dei cani randagi e non si fosse specialisti di comportamento animale, sono sicuro (covo in segreto il sospetto di appartenere ad una minoranza) che un buon padre di famiglia, difficilmente esporrebbe se stesso o i figli (sia delle elementari che delle superiori - fermo restando il senno del padre -) all’eventualità di un attacco dei succitati cani senza aver prima chiamato chi di competenza per eliminare il pericolo, ancorché eventuale. Nessuno che abbia un lavoro da operaio…perché se cominciamo a salire la gerarchia degli stipendi potremmo trovare prospettate istanze controintuitive…soprattutto se il sedere bersaglio dei cani è quello di un altro padre, per esempio del padre vicino e soprattutto soprattutto se questo altro padre ha firmato una qualche dichiarazione con la quale afferma di non avere addosso l’odore recente di carne fresca o di appetibili croccantini.

 Io, nella sfortunata doppia veste di insegnante e padre (anzi tripla perché insegnante di sostegno ma fa niente), sempre gravato, tra l’altro, dal dubbio di appartenere ad una minoranza, ritenendo in via arbitraria di avere ancora  rimasugli di buon senso, penso, al contrario del contrario, che LE SCUOLE DEBBANO ESSERE CHIUSE TUTTE E CON EFFETTO IMMEDIATO, pur rinunciando a fatica al ruolo di eroe che la Ministra ha proposto, con grande affetto, a tutti i docenti.

Con la presente si intende, pertanto, chiedere la chiusura immediata delle scuole di ogni ordine e grado

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!