Le vacanze le meritano solo i bambini/ragazzi eccellenti a scuola

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Con questa petizione si tenta di di dare voce ai molti ragazzi esclusi da un bando iniquo proposto dall’INPS .

Mi presento: sono Piera funzionaria pubblica, ma oso dire, soprattutto, madre separata di tre figli di 23 – 16 e 15 anni.

Detto questo entro nel merito della segnalazione che mi preme fare.

Il MIUR collabora, ormai da 3 anni a questa parte, alla stesura del Bando INPSInsieme  ex Valore Vacanze (riservato ai figli dei dipendenti pubblici che versano un contributo mensile) modificando totalmente quello che era fino a tre anni fa la natura di questo concorso cioè WELFARE per le famiglie che non potevano permettersi di far fare vacanze ai figli più piccoli e una vacanza studio ai più grandi.

A questo punto molti penseranno ecco i soliti privilegiati che hanno anche la sfacciataggine di lamentarsi! Non è cosi ve lo garantisco, la maggior parte dei dipendenti pubblici del ruolo non dirigenziale, ha stipendi medio bassi e nonostante ciò ogni mese versano una somma variabile in base alla retribuzione proprio per queste iniziative che tentano di copiare (male!) esperienze ben più efficaci del welfare privato (penso alle grandi multinazionali, ai bancari, agli assicurativi).

Questo Bando INPSInsieme, così come concepito negli ultimi tre anni, è ormai diventato un bando di elìte, riservato praticamente agli studenti "eccellenti" - per chi ha medie anche solo di 0.2-0.3 inferiori diventa pressoché inutile partecipare, perché dovrebbero rinunciare in centinaia (scuole elementari e medie) o migliaia (scuole superiori) per "scalare" le relative posizioni - e con pochissima/nulla considerazione per i redditi, ovvero per il parametro Isee, che paradossalmente viene considerato maggiormente nella vera e propria Borsa di Studio Supermedia, dove le medie vengono "corrette" in base all'Isee.

Peraltro sono state abolite quasi tutte le "precedenze" (per lo più logiche e giustificate) e soprattutto le "retrocessioni" per chi aveva già partecipato almeno una volta, con la conseguenza di permettere la partecipazione ripetuta - a prescindere dalle condizioni economiche - e abbassare notevolmente la platea dei potenziali beneficiari.

Per non parlare dell'assurdità di mettere nella stessa graduatoria gli (ex) studenti di 5^ elementare con i primi due anni di scuola media, nonché gli (ex) studenti di 3^ media con i ben CINQUE anni di Scuola superiore, a tutto favore dei primi (molto più facilmente vincitori rispetto a quelli degli anni "giusti", riferendosi a scuole di livello inferiore); la logica conseguenza sarà quella di trovare maggiorenni (o addirittura ventenni!) insieme a quattordicenni, come anche "bambini" di 10-11 anni insieme ai tredicenni.

Conclusione quest’anno la sintesi delle graduatorie più importanti/diffuse, relative ai soggiorni di 15gg e ai dipendenti pubblici (GDP/IPA), è questa:

-  per la secondaria di primo grado (SCUOLA MEDIA. soggiorno Italia): per avere possibilità di rientrare bisognava aver conseguito una media dei voti scolastici almeno di 8.31-8.38 (contando quindi l'Isee);

- per la secondaria di secondo grado (SUPERIORI, soggiorno Estero): per avere possibilità di rientrare bisognava aver conseguito almeno 8.0 di media (contando quindi l'Isee);

-  per la scuola primaria (ELEMENTARI, soggiorno Italia), occorreva una media probabilmente superiore al 9.0 (addirittura intorno al 9.5 per la singola settimana!) ma non ho letto molte testimonianze al riguardo per poter essere più preciso.

 

Questo è il WELFARE, dell’INPS, che NON rispetta affatto i principi di equità e solidarietà sociale, soprattutto a favore dei più bisognosi, che magari non possono permettersi altri tipi di vacanza.

Credo sia necessario far sentire la voce di noi genitori che pur partecipando a contribuire al fondo per questo bando vediamo i nostri figli emarginati per un criterio meritocratico, che tale non è quando diventa discriminante ed emarginante per bambini e ragazzi che a scuola dovrebbero andare per "imparare dei saperi" e non per "prendere voti"  . 

Così come mi sembra quantomeno opinabile dare un contributo di ben il 70% a chi abbia Isee magari maggiori di 50.000 o anche 100.000 euro (non è previsto alcun limite superiore), che potrebbe certamente permettersi ben altro tipo di vacanze, senza alcun problema di tipo economico!

Così come salvaguardando gli ISEE molto bassi è ugualmente opinabile che ci siano tanti beneficiari di viaggi gratis (ed io per i miei ragazzi sono una di queste!)

Le famiglie di molti ragazzi, in questa fase di recessione economica, non possono permettersi il lusso di ripetizioni private e i ragazzi faticano a raggiungere buoni voti pur mettendocela tutta per ovvi motivi indipendenti da loro (situazioni familiari pesanti laddove viene a mancare il lavoro dei genitori o sono figli di genitori separati con la presenza di un solo genitore che si fa carico di tutto).

Questi ragazzi non vanno emarginati nel loro destino vanno incoraggiati e se possibile accompagnati ad un futuro migliore.

Questo le ex colonie ENPAS e poi INPDAP lo facevano: davano la possibilità a chi non poteva di passare un periodo spensierato di vacanza (lo dico con cognizione di causa ora sono una mamma di tre figli ma a 20 anni sono stata un’assistente ENPAS con squadre di 16 ragazzini che per 15 giorni dimenticavano ogni problema e si immergevano nella natura e crescevano!).

Come riportare un po’ di equità nel bando? Semplice rimettiamo al primo posto il criterio ISEE con fasce di reddito garantite e poi reinseriamo l’alternanza dei ragazzi (sei partito l’anno prima, quest’anno non parti ma il prossimo risarai in gara!) e lasciamo i voti scolastici alle borse di studio!!!!

Perché i ragazzi rimandati o bocciati non possono più di fatto beneficiare di questo beneficio, pur potendo partecipare al bando? Sono ragazzi di serie B?

Lancio questa petizione,  non tanto per un interesse personale, quest’anno il più piccolo dei miei figli parte e l’altro no, ma per portare a conoscenza di tutti , se non lo fosse già,  una situazione di iniquità che è necessario riportare in linea con i valori che la Nostra Costituzione ci insegna.

Una mamma fiduciosa in tutti gli interlocutori capaci di  rimettere a posto il prossimo Bando 2018! Il tempo per farlo c'è 



Oggi: piera conta su di te

piera ciolli ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "INPS: Le vacanze le meritano solo i bambini/ragazzi eccellenti a scuola". Unisciti con piera ed 362 sostenitori più oggi.