NO ALLA VENDITA DI VILLA ARE!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


La scuola dell’infanzia Villa Are a Verona rappresenta una assoluta eccellenza che la città dovrebbe difendere e valorizzare.

Una scuola materna ospitata in una villa storica sulle colline - in uno dei luoghi più belli e panoramici della città - dove i bambini possono giocare e crescere a diretto contatto con la natura ed il paesaggio, dove possono imparare a conoscere le stagioni e i frutti della terra grazie alla parte agricola della proprietà  e dove generazioni di veronesi hanno potuto godere di questo privilegio, dovrebbe rappresentare il “fiore all’occhiello” dell’intero sistema formativo del comune scaligero.

Purtroppo così non è.

Dopo anni di incuria - sia riguardo alla semplice manutenzione ordinaria dell’edificio che ospita la scuola, sia rispetto alle esigenze e alla gestione dell’azienda agricola connessa - il comune decide prima di depotenziare la scuola - riducendone il numero di sezioni, nonostante non vi fosse un reale calo nelle iscrizioni – e poi di procedere alla sua definitiva dismissione.

Chi firma si oppone a queste scelte e chiede invece al Comune di investire su Villa Are, riportandola ad assumere un ruolo di eccellenza, sia per i bambini che la frequentano,  sia per quelli che la frequenteranno, sia per quelli di altre scuole cittadine che qui potrebbero svolgere importanti esperienze formative grazie all'organizzazione di uscite didattiche.



Oggi: GENITORI VILLA ARE - Chiedo Asilo conta su di te

GENITORI VILLA ARE - Chiedo Asilo Verona ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "il sindaco di Verona, alla giunta e ai consiglieri comunali: NO ALLA VENDITA DI VILLA ARE!". Unisciti con GENITORI VILLA ARE - Chiedo Asilo ed 813 sostenitori più oggi.