Noi viaggiamo in Italia. 2​.​000 euro di deduzione fiscale per la vacanza in Italia

Noi viaggiamo in Italia. 2​.​000 euro di deduzione fiscale per la vacanza in Italia

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Marco Panella ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Il presidente del Consiglio Avv. Giuseppe Conte e a

Petizione per l’adozione di un provvedimento legislativo urgente a sostegno del turismo domestico

                                         premesso che

nel 2018 il turismo ha contribuito al PIL nazionale  per il 13,2% con un valore aggregato pari a 232,2 miliardi di euro e una quota di occupati del 14,9% per un totale di 3,5 milioni di persone (Fonte: Ufficio Studi ENIT su dati WTTC2019);

nel 2018 il movimento turistico in Italia ha registrato 428.844.937 presenze, di cui il 49,5% originate da turismo domestico (Fonte: Ufficio Studi ENIT su dati ISTAT);

l’attuale emergenza sanitaria da covid-19 impatta in misura drastica sulla propensione al viaggio ed espone il comparto turistico italiano a una crisi strutturale prevedibilmente di medio periodo, con rilevantissime conseguenze di natura economica, finanziaria, industriale e occupazionale;

dinanzi a tale scenario di crisi è necessario agire da subito con un mix misure a sostegno della filiera turistica italiana, sia nella fase di emergenza che in quella di rilancio e sia sul mercato internazionale che sul mercato interno;

il ripristino delle condizioni di sicurezza sanitaria nei Paesi da cui originano i principali flussi turistici internazionali verso la Destinazione Italia è una variabile indipendente che incide direttamente su tempi, modi ed efficacia della promozione turistica italiana all’estero;

il mercato turistico domestico è una risorsa strategica nazionale che, nel 2018, ha movimentato 212.334.391 presenze di italiani che hanno viaggiato all’interno dell’Italia;

                                     tutto ciò premesso

i promotori di questa petizione, nel ritenere che una strategia di sostegno del turismo italiano debba destinare all’incentivazione della domanda interna analoghe risorse rispetto a  quelle destinate alla promozione sui mercati internazionali,

                                         chiedono

l’adozione di un provvedimento legislativo urgente per la promozione del mercato domestico della Destinazione Italia, disponendo per gli anni fiscali 2020, 2021 e 2022, la deduzione dall’imponibile IRPEF di euro 2.000,00 (duemila/00) procapite a fronte di spese fiscalmente documentate e sostenute da residenti in Italia al di fuori dal proprio comune di residenza per:

a)         soggiorni alberghieri e residenziali;                                  

b)         ristorazione;

c)         biglietteria aerea, ferroviaria, marittima e autostradale.

Petizione promossa da Marco Panella, Daniele Paolocci, Francesco Di Giovanni e Luca D'Alessandro con www.nonelaradio.it

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!