Il Parlamento italiano SI pronunci sul Global Compact for Migration

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Alla luce di quanto dichiarato dal Ministro dell’Interno Matteo Salvini che nella giornata di ieri ha annunciato che l’Italia non sarà presente a Marrakech per la firma del Global Compact for Migration, tenuto conto di quanto aggiunto dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte "Il Global compact è assolutamente compatibile con la nostra strategia, ho condiviso il piano con i miei partner Ue, non ho cambiato idea, ma essendo un documento che ha valore politico abbiamo convenuto che forse è giusto creare un passaggio parlamentare, in cui far condividere da parte di tutti ciò che stiamo facendo", e considerato che il G.C. ha come obiettivo principale quello di creare una rete internazionale per l’accoglienza dei migranti e dei rifugiati che sia sicura, regolare, responsabile, in netto contrasto con il traffico di esseri umani, anti xenofoba, basata su programmi di sviluppo, di sostegno e condivisa da tutti i Paesi del mondo CHIEDIAMO al Parlamento italiano di pronunciarsi favorevolmente in merito. 

Stefano Molini