Taglio della terza rata universitaria - Emergenza Covid-19

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Durante il periodo dell'emergenza sanitaria nazionale, la vita universitaria non si è fermata. Gli studenti hanno potuto usufruire delle lezioni online, sostenere gli esami ed addirittura esporre le tesi di laurea. Gli Studenti tutti sono, e devono essere, grati per la continuità che è stata garantita al loro percorso formativo. L'emergenza legata al COVID-19, come è noto, non è stata unicamente "sanitaria". I danni economici avranno gravi ripercussioni future e sono stati devastanti per numerose famiglie italiane. Il fatto che, ad oggi, una famiglia sia costretta a pagare il 100% della terza rata universitaria, seppur posticipata, è ingiusto e privo di alcun fondamento. Il fulcro della vita universitaria, ovvero le sedi e le aule, sono chiuse da mesi, con il conseguente abbattimento dei costi generali da sostenere. Con la consapevolezza che, probabilmente, anche l'anno che seguirà sarà basato principalmente sulla didattica online, molti studenti universitari credono che non sia corretto e sostenibile somministrare delle rate così alte per un servizio che non le giustifica. Chiediamo l'immediato taglio della terza rata delle tasse universitarie 2019/2020.