Il MEF ed il MIUR si impegnino per pagare regolarmente i supplenti della scuola

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Da tempo oramai si è consolidata una prassi viziosa per la quale gli insegnanti supplenti chiamati dalle scuole, pur lavorando nel periodo settembre - dicembre, ricevono il primo stipendio a gennaio dell'anno successivo perché le scuole non hanno sufficienti fondi messi a disposizione dal MIUR, il quale non ha sufficienti stanziamenti per motivi di finanza pubblica (e qui c'è ovviamente la mano del MEF).

Non solo: quando gli insegnanti vengono pagati l'anno successivo la retribuzione viene trattata come un arretrato e quindi l'insegnante si vede non attribuite le detrazioni di legge. Come si dice a Napoli "cornuti e mazziati". Ora pur non volendo essere anti-sistema, appare assai stucchevole parlare di Buona scuola quando da anni il MEF non permette la stabilizzazione del precariato rifiutandosi di espandere l'organico di diritto ai livelli dell'organico di fatto, aggrappandosi agli specchi per mantenere i supplenti precari al primo gradone stipendiale (anche se ci sono decine di sentenze sfavorevoli di giudici del lavoro a riguardo e anche della Corte di Giustizia Europea) e da ultimo rimandando di mesi il pagamento degli stipendi dei mesi autunnali.

Le finanze pubbliche non si tengono sotto controllo sfruttando e sottopagando una categoria di lavoratori pubblici!

Un'ultima chicca: sembra che quest'anno ad alcuni supplenti non sia stato pagato neanche lo stipendio di giugno per il medesimo motivo... E' ora di dire basta!



Oggi: Pietro conta su di te

Pietro Palermo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Il MEF ed il MIUR si impegnino per pagare regolarmente i supplenti della scuola". Unisciti con Pietro ed 847 sostenitori più oggi.