Il Governo proroghi le tutele per i lavoratori fragili

Il Governo proroghi le tutele per i lavoratori fragili

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
elisabetta filippi ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Presidenza del consiglio dei ministri, Governo Italiano e a

Siamo "LAVORATORI FRAGILI & INIDONEI", lavoratori fragili (oncologici, immunodepressi, trapiantati, dializzati, con disabilità grave, patologie molto gravi, etc... etc...) ed inidonei (lavoratori obesi, con diabete scompensato, cardiopatia, etc... etc...), siamo anche caregiver (di persone con disabilità grave).
La situazione è grave, ci saremmo aspettati una maggiore attenzione ai fragili, invece ci ritroviamo, ad oggi, ancora senza tutele.
L'articolo 26 del decreto "Cura Italia" e successive proroghe aveva previsto al comma 2 l'assenza dal lavoro equiparata al ricovero ospedaliero, per tutelare i lavoratori immunodepressi, oncologici, in terapia salvavita e disabili in gravità.
Il gruppo dei "LAVORATORI FRAGILI E INIDONEI" chiede:
1) il ripristino dell'art. 26 comma 2 del DL "Cura Italia" fino a quando la situazione dei contagi lo renderà necessario e la retroattività delle tutele al 1 Aprile.
2) l'estensione della tutela commi 2 e 2bis art. 26 "Cura Italia" anche ai lavoratori giudicati dal medico inidonei per maggior rischio Covid correlato, di modo che le assenze dal lavoro vengano escluse dal comporto;
3) il ripristino del diritto allo smart working anche per i caregiver che assistono persone con handicap grave (genitori, conviventi, l'altro coniuge delle unioni civili, etc.)
4) l'abrogazione del D. Ministero della Salute 4 febbraio 2022, cosiddetta "lista dei superfragili", perché discrimina tra fragili, in quanto lacunosa, restrittiva, tende ad escludere molte patologie sebbene gravi non menzionate e contrasta con le evidenze scientifiche dall'Istituto Superiore di Sanità.
Siamo stanchi di non essere "visti" dalla politica, siamo stati "costretti" a lanciare questa petizione per sopravvivere.
Aiutateci a sostenerla, attraverso la vostra sottoscrizione e massima condivisione. Grazie

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!