Contro chi, come Vittorio Sgarbi, è favorevole al sesso con ragazze minorenni.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Salve a tutti, siamo Bruna D'Amico e Milena Stimpfl,

Vi scriviamo in seguito alle dichiarazioni rilasciate dal Prof. Vittorio Sgarbi ad una trasmissione radiofonica della RAI - "La Zanzara" -condotta da Giuseppe Cruciani-  nel 2017 (delle quali solo da qualche giorno, purtroppo, sono venuta a conoscenza) di cui allego link affinché possiate leggerle: 

http://www.nanopress.it/spettacoli/2017/04/28/vittorio-sgarbi-sono-andato-a-letto-con-le-minorenni-dopo-i-14-anni-non-c-e-reato/170531/


https://www.donnaglamour.it/vittorio-sgarbi-e-i-rapporti-con-minorenni-non-ci-dovrebbero-essere-limiti-deta/people/    

Riteniamo sia vergognoso ingaggiare, applaudire, pagare una persona che sostenga quanto segue   

 “Il sesso nasce quando nasce. I limiti di età non esistono. Con uno o una sotto i 14 anni non ci vai per un tuo limite morale. Perché 14 e non 13? E’ solo moralismo. Per la donna ci dovrebbe essere un solo dato, le mestruazioni. Nel mondo arabo non c’è per esempio. Il sesso non ha confini, non ha età. Non sono miserabili quelli che vanno a puttane, né chi va con un ragazzino di 13 o 14 anni. La nascita dell’omosessualità coincide spesso con la pedofilia. Tutto può essere fatto, tutto. Proprio perché è peccato, ed è bellissimo”. cit. da intervista radiofonica con Giuseppe Cruciani                                                   ascoltate la telefonata  tra Cruciani e Sgarbi.     https://youtu.be/tWwujx-fR9Q

 e che queste affermazioni  non abbiano avuto ripercussioni di alcun tipo.

Stando alle dichiarazioni riportate qua sopra, se una bambina ha le prime mestruazioni a 9 anni, è "pronta" per il sesso.                                                            


Dall'inizio del 2018 ad oggi, è salito ad 20  il numero di donne che hanno perso la vita ad opera di maschi violenti, spesso mariti, fidanzati o conviventi delle vittime. Non passano mesi senza che si accumulino notizie di ragazze e donne maltrattate o violentate da singoli o dal branco. 

  Il prof. Vittorio Sgarbi in questo periodo sta calcando le scene dei teatri italiani con due spettacoli; uno dedicato a Michelangelo ed un altro dedicato a Caravaggio. Le date di entrambe le rappresentazioni sono di facile reperibilità su Internet. Invito chiunque abbia deciso di recarsi ai suoi spettacoli, a ripensarci, a cercare di convincere a sua volta, amici e conoscenti a non andare. 

Il femminicidio, il bullismo, l'abuso ad opera di adulti su minorenni maschi o femmine, non fanno ridere, non sono una messa in scena, non sono estetica di cui parlare, nemmeno bellezza da valutare. 

Con questa petizione voglio manifestare assieme a voi che state leggendo, il mio NO a personaggi che, come il prof. Vittorio Sgarbi, praticano, promuovono e fomentano la circonvenzione, il sesso e la violenza sui minori, sulle donne, sugli indifesi.                                                                                                                          I giochi di potere dei politici, le astuzie, la loro capacità, una volta eletti, di rendersi inavvicinabili, ingiudicabili, non possono continuare ad annichiliire ed irridere le prese di posizione che noi, cittadini comuni, mettiamo in atto per estromettere a vita, da ogni incarico a loro assegnato, simili individui.  Nessuno può impedirci di boicottare gli spettacoli che hanno come protagonista il Prof. Vittorio Sgarbi nel ruolo di critico d'arte, di non comprare i suoi libri, di cambiare canale non appena intravediamo la sua faccia. Ignorare il mitomane presenzialismo di cui si compone,  lo renderà invisibile e finalmente innocuo.

Per chiudere, spendo qualche riga per riassumere chi sia Il Prof. Vittorio Sgarbi;                                                                                                                         è conosciuto come eminente critico d'arte,                                                                  -come recordman tra i politici cambia casacca (esordisce come monarchico- nel 1990 passa al PCI ed al PSI contemporaneamente, come candidato sindaco- nel 1992 passa all'alleanza DC/ MSI- sempre nel 1992 passa al PLI- nel 1994 passa a FI- nel 1995 fonda il Partito Federalista che abbandona per aderire alla Lista Pannella/Sgarbi- nel 1999 fonda Liberal Sgarbi- nel 2000 fonda il Polo Laico- nel 2006 si candida nella Lista Consumatori- nel 2008 passa all'alleanza UDC/DC- nel 2009 passa al Movimento per le Autonomie- nel 2010 passa a Rete Liberal Sgarbi/Riformisti e Liberali-  nel 2012 fonda il Partito della Rivoluzione / Laboratorio Sgarbi- nel 2013 è co-fondatore di Intesa Popolare- nel 2014 passa ai Verdi- nel 2017 è co-fondatore di Il Rinascimento  ),                                                                     -come pluri pregiudicato per truffa aggravata e continuata, per falso ai danni dello stato, per responsabilità in infiltrazione mafiosa comunale quando era sindaco di Salemi,                                                                                                                          -come intrattenitore/tuttologo radiofonico e nei salotti televisivi di chiunque lo inviti previo congruo cachet,                                                                                                 -come opinionista dal proprio domicilio  che si fa filmare seduto sulla tazza del water, nudo, con le mutande calate e lo smartphone in mano.                                    Il Prof. Vittorio Sgarbi è altresì conosciuto,  per le sue affermazioni offensive nei confronti di chiunque non la pensi come lui, e per la sua indole violenta che in più occasioni, l'ha reso protagonista di  aggressioni fisiche contro chi osasse mettere in discussione le sue opinioni.                                                                                 Grazie a tutti per l'attenzione. Bruna D'Amico - Milena Stimpfl

 

 



Oggi: Milena conta su di te

Milena Stimpfl ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ignoriamo ogni suo intervento di politico e di critico d'arte.". Unisciti con Milena ed 292 sostenitori più oggi.