PETIZIONE CHIUSA

Salviamo Parco Piccolomini! questione ancora aperta dopo 40 anni di lotte!

Questa petizione aveva 942 sostenitori


Comitato Parco Piccolomini

salviamoparcopiccolomini@gmail.com

 PETIZIONE PUBBLICA:

A Roma, tra l’Aurelia Antica e il quartiere di Cavalleggeri, a due passi da San Pietro, si estende una

vasta area verde di alto pregio paesaggistico e storico, una vera e propria oasi naturalistica  affacciata sulla cupola michelangiolesca e definita, dal punto di vista ambientale, come un “corridoio ecologico” prezioso sia per la tutela della biodiversità sia per il ruolo di cerniera nel sistema del verde cittadino: Parco Piccolomini.

 Il comitato di quartiere Aurelio-Cavalleggeri, fu il primo ad avviare nel 1975 la lotta per preservare  quest’area, l’ultima con queste caratteristiche in pieno centro storico, da ogni forma di speculazione riuscendo ad impedire, grazie all'appoggio di figure di grande prestigio come Carlo Giulio Argan ed Antonio Cederna, la costruzione di un grande albergo su una parte dell'area di proprietà della società Consea srl.

 In tempi successivi altri comitati di cittadini hanno continuato a battersi, con il sostegno di associazioni quali Italia Nostra, Lega Ambiente e WWF, perché l'area fosse sottoposta a stringenti vincoli a tutela delle sue caratteristiche paesaggistiche, ambientali e storiche ottenendo via via: la definizione di “Villa storica” nel vigente Piano Regolatore e la destinazione a Verde Pubblico così come sancita in precedenza anche dalla Variante di Salvaguardia e dal Piano delle Certezze che la volle inserita anche nell’elenco delle “aree irrinunciabili”. Normata inoltre dal Piano Territoriale Paesaggistico, visse anche un avvio di messa in sicurezza dei percorsi in previsione della “promessa” (e mai realizzata) apertura al pubblico nel 2005.

 E' sulla base di queste premesse che l'attuale Comitato Parco Piccolomini è venuto sviluppando negli ultimi anni la sua iniziativa volta non solo a garantire il rispetto dei vincoli di tutela paesaggistica gravanti sul comprensorio  per prevenire intenti speculativi, ma anche per assicurare la fruizione pubblica delle aree verdi così come previsto dalla normativa stessa.

Queste sono le ragioni che hanno indotto il Comitato ad opporsi al progetto di realizzare in queste aree un circolo golfistico promosso da una società privata e successivamente bloccato dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici (Mibac). La proposta, sostituita oggi da un nuovo progetto sempre di natura privatistica e presentato dagli stessi promotori del precedente, ha già incontrato serie difficoltà e richieste di modifiche significative da parte della stessa Soprintendenza, con parere di Gennaio 2014.

 Alla luce di quanto sopra il Comitato Parco Piccolomini ha intrapreso contatti con tutte le Amministrazioni interessate, Municipio XIII, Regione Lazio (se pur da quest’ultima, ad oggi, attendiamo ancora risposta!) e Roma Capitale che si è espressa in due commissioni ambiente sottolineando la necessità di rendere fruibile l’area alla cittadinanza.

In questo quadro, Roma Capitale ha anche verificato e ottenuto la disponibilità di tutte le parti interessate a confrontarsi sul destino di Parco Piccolomini ed è a questo fine che il Comitato chiede ai cittadini tutti di sottoscrivere la presente petizione perché questa disponibilità si traduca rapidamente in un impegno, nel rispetto della normativa vigente, alla realizzazione di un piano di utilizzo complessivo dell'area verde Piccolomini che ne preveda anche la fruizione pubblica.

 

Barbara Manara

Comitato Parco Piccolomini



Oggi: Barbara conta su di te

Barbara Manara ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ignazio Marino: Salviamo Parco Piccolomini! questione ancora aperta dopo 40 anni di lotte!". Unisciti con Barbara ed 941 sostenitori più oggi.