Vittoria

SALVIAMO IL CENTRO SPORTIVO MAXIMO GREEN DI ROMA E I SUOI LAVORATORI

Questa petizione ha creato un cambiamento con 783 sostenitori!


Sono una delle centinaia di iscritti al Centro Sportivo MAXIMO Green, Punto Verde Qualità del Comune di Roma, sito in via di Casal Boccone e, come gli altri utenti, negli ultimi mesi, soffro della mala gestione della struttura, che si riverbera sulla offerta di servizi e sulla scarsa manutenzione degli impianti e della struttura in toto.

Fino ad ora il Centro è stato portato avanti con impegno dal gruppo di persone (circa 50 tra istruttori, segretari e addetti vari) che operativamente ne hanno assicurato il funzionamento con professionalità, competenza e cordialità e che il 31 marzo hanno visto scadere i loro contratti. Di questi circa la metà sono stati riconfermati per un solo mese mentre gli altri sono rimasti senza lavoro.

 

Le segnalo che il Centro si è sempre distinto nella zona per i molti servizi esclusivi che offre e che in zona nessun'altra palestra propone (lezioni particolari e di alto livello anche sanitario, terme, campo di beach volley coperto, ampio parco, ludoteca, staff disponibile e estremamente competente).
Infatti il Centro si presenta come un’importante occasione di integrazione sociale per bambini, giovani, adulti e anziani che, se perduta, porterebbe molti danni alla vita della zona e all’equilibrio psicofisico dei suoi abitanti (con conseguenze economicamente significative per l’amministrazione pubblica).

Il Centro si è sempre distinto anche per l’organizzazione di giornate, con attività speciali ed eventi, in cui questo ruolo sociale si esplicava anche al di là delle normali attività; giornate sempre organizzate e gestite efficientemente e piacevolmente dalle persone dello staff (quelle stesse persone che non sono state riconfermate nei loro ruoli!).

 

 

Chiedo, pertanto, a Lei, che ha tra i suoi compiti istituzionali l’abbattimento del disagio e della dispersione giovanile, e il contrasto all’isolamento ed alla depressione degli anziani (entrambi problemi sociali che comportano costi e sofferenze enormemente elevati per la società), di non permettere che un Centro sportivo e sociale di tale livello e importanza venga dismesso e di reintegrare le persone che, con tanta dedizione e competenza, hanno per molti anni lavorato incessantemente affinché il Centro raggiungesse un tale ruolo di eccellenza. 

 

Auspicando una veloce, seria e onesta soluzione del problema,

 

Le porgo i miei saluti

 

 

 

Dott. Maira D'Alessandro



Oggi: maira conta su di te

maira d'alessandro ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "IGNAZIO MARINO: SALVIAMO IL CENTRO SPORTIVO MAXIMO GREEN DI ROMA E I SUOI LAVORATORI". Unisciti con maira ed 782 sostenitori più oggi.