Non diamoci testate

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


La violenza che da tempo pervade la nostra società non poteva non investire anche la comunicazione ed i suoi esponenti. Ma la violenza (e la storia ce lo insegna) non si combatte alzando i toni.

Chi ha un familiare in casa, a cui magari comincia a far difetto il linguaggio o la memoria, non lo si prende in giro. È difficile farlo perché è viva l'esperienza che abbiamo condiviso con lui, sappiamo chi è, che cosa ha fatto per noi, qual è stata la sua vita e la sua esperienza.

Perché lo stesso metro non deve valere quando trattiamo le notizie e le persone che sono dietro le notizie?

Si può ironizzare sulle tesi del Nobel Luc Montagnier che starebbe chiudendo la sua carriera con bufale e studi non documentati? Si può certamente discutere, contestare, non condividere ma documentando e in punta di tesi. Tutto il resto non è etica professionale. È soltanto una testata.



Oggi: Ignazio conta su di te

Ignazio Lippolis ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ignazio Lippolis: Non diamoci testate". Unisciti con Ignazio ed 37 sostenitori più oggi.