No ai militari nelle scuole. Solidarietà con l'insegnante obiettore

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Solidarietà ad Antonio Mazzeo, pacifista e docente dell’ICS “Cannizzaro – Galatti” di Messina, contro il quale la Dirigente Scolastica ha avviato un procedimento disciplinare per aver contestato la presenza della propaganda militare e dell’Esercito nella scuola. Un fatto di gravità inaudita, incompatibile con il carattere democratico della scuola italiana, significativo di un clima culturale intollerabile che si respira, ormai, in tanti istituti.

Contro il modello che vede la scuola italiana assimilata da un lato ad un'azienda privata, e dunque d'impronta gestionale verticistica e autoritaria, e dall'altro ad una caserma, dove educatori ed alunni non insegnano né imparano altro che l'obbedienza e la sottomissione al potere, nel sistematico soffocamento di qualsiasi spunto di riflessione critica;

E contro i militari nelle scuole, sempre più presenti e in forma ogni giorno più invasiva, in tutti i gradi del percorso di formazione scolastica;

Chiediamo:  

La revoca immediata dell’ingiusto e illegittimo provvedimento disciplinare contro il prof. Antonio Mazzeo.

Il rifiuto di ogni forma di militarizzazione dell’Istituzioni Scolastiche e del sapere.

Il rifiuto di ogni attività con le Forze Armate, per una scuola che torni ad essere laboratorio di cultura di pace e disarmo.

Il rispetto della libertà d'opinione di ogni cittadino e lavoratore.

La tutela dei principi costituzionali e della vocazione educativa della Scuola Italiana.

Il rispetto della Convenzione di Ginevra sui diritti del Fanciullo (art.38) che rigetta il coinvolgimento dei minori in qualsiasi attività militare.



Oggi: luca conta su di te

luca cangemi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "ICS Cannizzaro Galatti: No ai militari nelle scuole. Solidarietà con l'insegnante obiettore". Unisciti con luca ed 1.817 sostenitori più oggi.