che l'acquedotto pugliese faccia pagare l'acqua veramente consumata e non presunta

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


ATTUALMENTE GLI UTENTI DELL'AQP PAGANO L'ACQUA SECONDO UN CONSUMO PRESUNTO E NON SECONDO QUANTO REALMENTE CONSUMATO.

LE CAUSE PRINCIPALI SONO DUE:

PRIMA CAUSA

L'AQP NON LEGGE I CONTATORI CHE REGISTRANO IL CONSUMO IDRICO NEGLI APPARTAMENTI DEI SINGOLI UTENTI, AL CONTRARIO DI CIO' CHE FANNO I GESTORI DELL'ENERGIA ELETTRICA OD I GESTORI DEL GAS.

L'AQP, QUINDI, LEGGE LA SOMMATORIA DI TUTTI I CONSUMI REGISTRATI DAI PROPRI CONTATORI, SITUATI A MONTE DI QUELLI DEGLI UTENTI,

QUESTO COMPORTA CHE, PER ADDEBITARE AI SINGOLI UTENTI IL LORO CONSUMO , INTERVIENE L'AMMINISTRATORE DI CONDOMNINIO RICORRENDO A DELLE SOCIETA' SPECIALIZZATE NELLA LETTURA DEI CONTATORI.

A QUESTO PUNTO AVVIENE CHE IL CONSUMO RIPORTATO DAL CONTATORE DELL'AQP E LA SOMMATORIA DEI CONSUMI RIPORTATI DAI CONTATORI FATTI LEGGERE DALL'AMMINISTRATORE SIANO UGUALI OPPURE NO.

QUASI SEMPRE NON SONO UGUALI.

IL PERCHE' E' DA IMPUTARE AL DIFFERENTE MOMENTO IN CUI VENGONO LETTI I CONTATORI DELL'AQP E DEL CONDOMINIO.

L'AQP NON COMUNICA, QUASI MAI O SE LO FA NON RISPETTA LA DATA IN CUI AVVERRA' LA PROPRIA LETTURA, DI CONSEGUENZA LA SOCIETA', ALLA QUALE SI RIVOLGE L'AMMINISTRATORE, DEVE FARE IL PROPRIO LAVORO CON RITARDO, RIPARTENDO IN MODO IMPRORIO FRA GLI UTENTI, LA CONSEGUENTE DIFFERENZA FRA LE SUDDETTE LETTURE.


A QUESTO RITARDO E' DOVUTO, IN PARTE, IL CONSUMO PRESUNTO E NON REALE, ADDEBITATO AGLI UTENTUI.

SECONDA CAUSA

L'AQP, QUANDO EMETTE FATTURA, INSERISCE I CANONI E LA RIPARTIZIONE DEI CONSUMI NELLE VARIE FASCE DI ADDEBITO ( TARIFFA AGEVOLATA, TARIFFA BASE ED ECCEDENZA DI 1^ - 2^ E 3^ FASCIA).

PER OGNI ANNO IL CONSUMO PER UTENTE E':
TARIFFA AGEVOLATA PER I PRIMI 73 MC DI CONSUMO;
TARIFFA BASE PER I CONSUMI DA 73 A 110 MC;
1^ FASCIA DI ECCEDENZA DA 110 A 146 MC;
2^ FASCIA DI ECCEDENZA DA 146 A 256 MC;
3^ FASCIA DI ECCEDENZA DA 256 MC IN POI.

PER QUANTO SOPRA NEL CONDOMINIO AVVIENE CHE:

I CONSUMI DEI SINGOLI UTENTI VENGONO RIPARTITI DALL'AMMINISTRATORE IN BASE ALLE TARIFFE SUDDETTE;

GLI IMPORTI RACCOLTI DOVREBBERO ESSERE UGUALI A QUANTO RICHIESTO DALL'AQP IN FATTURA, MA COSI' NON E';

L'ACQUA, PUR PAGATA MA NON CONSUMATA DA CHI VIVE DA SOLO, DA CHI E' ASSENTE O DA CHI E' ATTENTO AD EVITARE DI CONSUMARE TROPPO, VA A BENEFICIO DEL CONDOMINIO.

DA QUANTO SOPRA SI EVIDENZIA CHE:

CI SONO CONDOMINI CHE, PUR PAGANDO, NON CONSUMANO O CONSUMANO MENO DI QUANTO PAGANO, PER VARI MOTIVI;

CI SONO CONDOMINI CHE, PUR CONSUMANDO DI PIU', PAGANO O DOVREBBERO PAGARE DI MENO, GRAZIE A COLORO CHE CONSUMANO MENO DELLE LORO SPETTANZE.

QUANTO EVIDENZIATO E' CAUSA DEI PAGAMENTI PRESUNTI, DA EVITARE POSSIBILMENTE CON:

TELELETTURA DEI CONTATORI DEGLI UTENTI, COME PER LE ALTRE UTENZE (SOLUZIONE OTTIMALE CON TUTTI GLI ADDEBITI REALMENTE CONSUMATI);

LETTURA CONTEMPORANEA DEI CONTATORI DEGLI UTENTI E DI QUELLO DELL'AQP (SOLUZIONE DISCRETA ED A COSTO ZERO CON TUTTI GLI ADDEBITI PRESUNTI MA CON MENO INGIUSTIZIE).

CHI CI GUADAGNA?

TUTTI QUANTI:
GLI UTENTI ED IN SPECIAL MODO TUTTI COLORO CHE CONSUMANO MENO PERCHE' SOLI, ASSENTI OD ATTENTI AD EVITARE SPRECHI INUTILI;
LA NATURA CHE E' SEMPRE CARENTE DI ACQUA CHE, NON LO SI DIMENTICHI, E' UN BENE ESSENZIALE PER LA VITA!!!

SI CONSIDERI, INFINE, CHE IL SISTEMA POTREBBE ESSERE ADOTTATO ANCHE NELLE ALTRE REGIONI ITALIANE A BENEFICIO DI TUTTI I NOSTRI CONNAZIONALI.



Oggi: rocco conta su di te

rocco modugno ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "i vertici dell'acquedotto pugliese ed il presidente della regione puglia: che l'acquedotto pugliese faccia pagare l'acqua veramente consumata e non presunta". Unisciti con rocco ed 29 sostenitori più oggi.