RILASCIO IMMEDIATO DI JOSHUA WONG, AGNES CHOW E IVAN LAM

RILASCIO IMMEDIATO DI JOSHUA WONG, AGNES CHOW E IVAN LAM

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Lorenzo Càssaro ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Governo nazionale cinese e comunità internazionale

L'attivista Joshua Wong, con i due compagni Agnes Chow e Ivan Lam, è uno dei principali organizzatori delle recenti proteste a Hong Kong contro il sustema giuridico di Pechino. Tutti e tre sono stati nuovamente arrestati dal governo cinese, a causa del loro coinvolgimento nellle proteste di Hong Kong. Adesso, rischiano fino a 5 anni di galera, ma non ci vuole un genio per capire che le cose potrebbero andare molto peggio di così. 

Non c'è bisogno di fare grandi discorsi qui: TUTTI NOI SAPPIAMO CHI SONO I VERI CRIMINALI, QUI! 

Quelle stesse autorità che tutt'ora, entro i propri confini, portano avanti campagne di pulizia etnica, negano qualsivoglia forma di dissidenza interna (e quindi, negano la libertà di pensiero stessa!), e che recentemente hanno represso l'ennesima fiamma di protesta contro un sistema giudiziario corrotto, lo stesso che da Tien An Men non ha mai smesso di sominare col puno di ferro. Questi sono i veri criminali; criminali coi giudici dalla propria parte, con la polizia dalla propria parte, con l'esercito dalla propria parte.

Ma, adesso, hanno anche gli occhi del mondo puntati addosso. E se una sola città, la città di Hong Kong, non è bastata per cambiare le cose, allora servirà molto più aiuto, oltre a una presa di coscienza.

IO ACCUSO:

Il governo della repubblica popolare cinese, di essere uno Stato dittatoriale e totalitario, senza rispetto per la dignità dell'individuo e la vita umana. Dunque, 

CHIEDO

Al governo di Pechino, di rilasciare immediatamente Joshua Wong e i suoi compagni. 

CHIEDO

Alla comunità internazionale, al Consiglio dell'Unione Europea, al governo degli Stati Uniti d'America e ad ogni ente nazionale cui stiano a cuore i diritti inviolabili di ogni individuo, sia esso nei propri confini, o all'estero, DI FARE PRESSIONE ALLA CINA E AI SUOI ALLEATI, AFFINCHÉ QUEST'INGIUSTIZIA, GIÀ VERIFICATASI IN PASSATO, POSSA ESSERE NUOVAMENTE RADDRIZZATA.

IO CHIEDO AL MONDO INTERO DI FARE UN PASSO IN PIÙ 

IO CHIEDO AL MONDO INTERO DI APRURE I PROPRI OCCHI 

IO PRETENDO CHE SIA FATTA GIUSTIZIA, E INVITO TUTTI VOI, DI OGNI NAZIONE, PAESE E CITTÀ, DI GIDARE FORTE, TANTO FORTE DA SCUOTERE PERSINO LA CINA.

 

 

 

Non vi mentirò: non mi illudo che questa petizione avrà un gran seguito, né mi aspetto che venga ascoltata. Ma meditate su questo, chiunque voi siate, lettori: comunque vada a finire, almeno non sarò rimasto in silenzio, almeno NON SAREMO RIMASTI IN SILENZIO. E se ognuno di noi sarà spinto a fare la sua parte, allora, un giorno, qualcuno riuscirà dove io avrò fallito.

ABBIATE LA FORZA E IL CORAGGIO DI DIRLO: QUI LO DICO, E LO GRIDO ANCHE A VOI, CHE LA GIUSTIZIA DI PECHINO È UNA PORCATA IMMONDA!

E se anche voi la pensate così, allora non firmate solo questa petizione: cercate, in ogni dove, ogni ente, ogni persona nuova, chiunque sia disposto a fare lo stesso. FATE IN MODO DI FARVI SENTIRE!

Buona fortuna, chiunque voi siate. Siate le voci del pianeta intero.

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!