SI al parco a Polignano, NO al pacco per Polignano

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


IL PRESIDENTE DELLA REGIONE, MICHELE EMILIANO, IN VISTA DEL PROSSIMO APPUNTAMENTO ELETTORALE, ESTROMETTE LA NOSTRA CITTADINA DALLA DECISIONE PIÙ IMPORTANTE CHE RIGUARDA IL NOSTRO FUTURO E QUELLO DEI NOSTRI GIOVANI.

Se la procedura per l’istituzione dell’area naturale protetta continuerà come ha imposto il Governatore, dal prossimo OTTOBRE 2019, entreranno in vigore le misure di salvaguardia che impediranno qualsiasi valorizzazione turistica della fascia costiera di Polignano.

ALBERGATORI, RISTORATORI, COMMERCIANTI, ARTIGIANI E PROFESSIONISTI DI POLIGNANO hanno già indirizzato al nostro comune UNA FORMALE “RICHISTA DI RINVIO” perché non è un progetto venuto dal basso ma ingannevolmente pilotato da un Comitato di quattro anime di Conversano, che vuole determinare il futuro del nostro territorio.

RICORDIAMO BENE COME nel Consiglio Comunale di CONVERSANO,HANNO OFFESO LA NOSTRA DIGNITA’, insultandoci con frasi come:“AIUTIAMOLI A CASA LORO”, arrivando ad approvare una Delibera per l’istituzione dell’Area Protetta sul territorio di Polignano!!

Polignano, che, ormai, ha nel turismo il suo unico volano economico RISCHIA un drastico ridimensionamento di commesse per i nostri ARTIGIANI (carpentieri, impiantisti…) posti di lavoro per gli OPERAI del settore (receptionist, cuochi, camerieri, addetti alle pulizie, manutentori…); In estrema sintesi un triste ritorno al passato ed un vero disastro per il futuro nostro e dei nostri figli che meritano una chance nel nostro paese, senza essere costretti a cercare fortuna lontano dai propri affetti.

NON DOBBIAMO PERMETTERE A NESSUNO
DI  METTERE IN PERICOLO IL NOSTRO FUTURO

POLIGNANO, ORA, DEVE FAR SENTIRE LA SUA VOCE

FIRMATE E FATE FIRMARE LA PETIZIONE