I social network devono contrassegnare il grado di attendibilità dei contenuti pubblicati

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Tra i maggiori responsabili della diffusione di notizie false (bufale) ci sono i Social Network (Facebook, G+, YouTube, Twitter, ecc...), i quali permettono la pubblicazione di bufale o "FAKE NEWS" dando di fatto credito a quest'ultime per il solo fatto di esistere sulle loro piattaforme informatiche. Vogliamo che i Social Network cambino le regole di pubblicazione o comunque permettano di distinguere facilmente la menzogna dalla verità. Se si scopre che un contenuto è falso, o promuove notizie false, o non è adeguatamente supportato da fonti certificate o certificabili, allora deve essere, se non eliminato, almeno etichettato in modo chiaro ed evidente che quel contenuto contiene delle "FAKE NEWS".



Oggi: Libera conta su di te

Libera Mente ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Google, Inc: I social network devono contrassegnare il grado di attendibilità dei contenuti inseriti". Unisciti con Libera ed 89 sostenitori più oggi.