Valorizzazione lauree personale ed accesso dei laureati in Geologia nei Vigili Del Fuoco

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Da anni argomento di discussione tra i vari ordini professionali e l’amm.ne VVF ma ; In occasione della revisione dello schema del d.lgs n.97 del 29.05.2017, relativo all'ordinamento del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, il legislatore, ancora una volta ha disatteso le promesse di un riconoscimento della figura di Geologo tra i tecnici dei Vigili Del Fuoco, cosi come ha disatteso la valorizzazione di personale laureato interno, così come invece suggerito dalla Legge Madia, dai Pareri espressi dalla I Commissione Parlamentare Affari Costituzionali il 03.05.2017 e dal Consiglio di stato il 21.04.2018.

Per tanto si chiede la modifica del DECRETO LEGISLATIVO 6 ottobre 2018, n. 127

- al art 20 lettera d, venga aggiunto come titolo d'accesso la laurea Triennale/magistrale in Scienze Geologiche.

- Al Art.143 lettera d, venga aggiunto come titolo d'accesso la laurea Magistrale in Scienze Geologiche.

- L’Art. 143 DECRETO LEGISLATIVO 6 ottobre 2018, n. 127, Accesso al ruolo dei direttivi, il comma 2) : “ 2. Il 25 per cento dei posti messi a concorso è riservato al personale del Corpo Nazionale in possesso[...] ” viene così modificato :

“ 2. il 50 per cento dei posti messi a concorso è riservato al personale appartenente al ruolo dei Vigili del Fuoco che abbia maturato almeno sette anni di servizio nei ruoli di Vigile del Fuoco, ai ruolo dei capi squadra e capi reparto e ispettori antincendio, mediante apposita procedura interna, in possesso di laurea magistrale ad indirizzo tecnico-scientifico e umanistico-sociale, da individuarsi con decreto del Ministro dell'interno.

 -L’Art.173 DECRETO LEGISLATIVO 6 ottobre 2018, n. 127, Accesso al ruolo dei direttivi tecnico- scientifici al comma 3:

“ 3.Il 25 per cento dei posti messi a concorso è riservato al personale del Corpo nazionale in possesso[...] ”

viene così modificato :

“3. il 50 per cento dei posti messi a concorso è riservato al personale appartenente al ruolo dei vigili del fuoco che abbia maturato almeno sette anni di servizio nei ruoli di Vigile del Fuoco, ai ruolo dei capi squadra e capi reparto e ispettori antincendio, mediante apposita procedura interna, in possesso di laurea magistrale ad indirizzo tecnico-scientifico, da individuarsi con decreto del Ministro dell'interno ”

- Il comma 1 dell’articolo 23, DECRETO LEGISLATIVO 6 ottobre 2018, n. 127, è modificato come segue: “L'accesso alla qualifica di ispettore antincendi, ai sensi dell'articolo 19, comma 1, lettera b), avviene mediante concorso interno al quale può partecipare il personale appartenente al ruolo dei vigili del fuoco che abbia maturato almeno quindici anni di effettivo servizio e al ruolo dei capi squadra e dei capi reparto, in possesso di diploma di istruzione secondaria di secondo grado ad indirizzo tecnico-scientifico, il 25 per cento dei posti messi a concorso è riservato al personale appartenente al ruolo dei vigili del fuoco che abbia maturato almeno sette anni di effettivo servizio e al ruolo dei capi squadra e dei capi reparto in possesso di laurea triennale o magistrale ad indirizzo tecnico-scientifico e umanistico-sociale, da individuarsi con decreto del Ministro dell'interno.”

Comitato Vigili Del Fuoco Laureati