Unione Genitori Separati dice SI al ddl 735 Pillon. La base per i diritti dei nostri figli

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Le separazioni conflittuali sono diventate un vero e proprio problema di salute pubblica: l’esposizione dei figli alle dispute tra i genitori rappresenta un serio fattore di rischio per il processo di sviluppo, in grado di determinare danni anche gravi che si possono manifestare a distanza di anni. Sotto questo profilo, le applicazioni della legge 54/2006 sull’affidamento condiviso si sono dimostrate largamente deludenti.Si assiste nelle aule dei tribunali a fragorose e fiere battaglie riguardanti un pernottamento in più o in meno presso l’uno o l’altro genitore, spesso legate al questioni economiche: l’assegno di mantenimento, di cui usufruisce il genitore cosiddetto “collocatario” (termine peraltro non contenuto nel codice civile) e l’assegnazione della casa coniugale. I giudici spesso preferiscono delegare alla consulenza tecnica d’ufficio la risoluzione dei conflitti e la determinazione dei tempi di frequentazione, con un’impropria assegnazione all’esperto di compiti che dovrebbero restare nell’alveo giudiziario oppure essere restituiti alle responsabilità dei genitori.

Il disegno di legge n. 735 come punto di partenza si basa su quattro principi ampiamente condivisibili: il passaggio obbligato dalla mediazione, la pariteticità dei tempi di frequentazione, il mantenimento diretto e il contrasto dell’alienazione genitoriale. L’obiettivo è favorire la composizione dei conflitti in sede extragiudiziale per il raggiungimento di un accordo. A tale fine sarebbe utile ed auspicabile promuovere anche in Italia la pratica collaborativa che rappresenta un modo nuovo di separarsi e di risolvere le controversie familiari, alternativo sia al procedimento giudiziale contenzioso sia alla negoziazione extragiudiziale tradizionale.
Il disegno di legge, che potrà essere migliorabile e perfettibile lungo l’iter parlamentare, mira a mettere al centro l’interesse del minore, troppo spesso offuscato da chi lo interpreta secondo gli interessi delle parti in gioco.  



Oggi: Movimento Padri Separati conta su di te

Movimento Padri Separati ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giuseppe Conte: Unione Genitori Separati dice SI al ddl 735 Pillon. La base per i diritti dei nostri figli". Unisciti con Movimento Padri Separati ed 281 sostenitori più oggi.