Sostegno all'Editoria per crisi COVID-19

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Al Presidente del Consiglio dei Ministri prof. Giuseppe Conte

Al Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo onorevole Dario Franceschini

Al Ministro dell'Economia e delle Finanze onorevole Roberto Gualtieri
 
Gentile Signor Presidente,
siamo editori, ma riteniamo di poterci esprimere a nome di tutti gli operatori del settore culturale e in particolare della filiera del libro.
Siamo consapevoli che le misure restrittive da Lei adottate negli scorsi mesi e quelle attuate a partire da oggi siano misure necessarie e inevitabili per la riduzione dei casi di infezione da Covid-19.

Noi non ci opponiamo né protestiamo, sappiamo che gli assembramenti di qualsiasi natura sono vettori del virus e non vorremmo mai essere colpevoli di una sua maggior diffusione. Perciò, in ottemperanza a quanto previsto dai suoi DPCM, torniamo a sospendere (semmai avessimo ripreso) qualsiasi attività: presentazioni librarie, rassegne letterarie, fiere del libro e ogni evento che preveda la presenza di più persone in uno stesso luogo.
 
Tuttavia, Lei conosce bene la nostra situazione.
L’editoria, soprattutto la piccola e media editoria, che rappresentano un’eccellenza del nostro paese, ha sofferto un enorme calo di fatturato durante la prima serrata, spesso con un arresto totale delle lavorazioni da marzo a maggio, periodo in cui abbiamo avuto solo spese.

Poi la stagione estiva, si sa, in Italia è vacanziera e quindi poco propensa alle presentazioni di libri. Così a partire dalla seconda metà di settembre tanti piccoli eventi, all’aperto e a distanza, stavano tentando timidamente di far ripartire il comparto librario ed editoriale. Ciascun editore e libraio si è impegnato al massimo per garantire la tracciabilità degli utenti con schedature apposite che ne riportassero i dati e le temperature, garantendo sempre il massimo distanziamento fisico e sanificando gli ambienti di presentazione.
Poi già a ottobre sono state sospese le attività di presentazione.

Ora, con la nuova serrata delle attività culturali, vediamo un orizzonte sempre più buio. La cancellazione di tutte le fiere e presentazioni ci sottrae circa il 75% di possibilità di vendita, e con le limitazioni imposte alle librerie, sempre più deserte, e le difficoltà del settore nel veder decollare le vendite online, andare avanti così è impossibile.
Nel 2020 le sole occasioni di vendita attraverso eventi si sono offerte nei mesi di gennaio-febbraio e settembre, e Lei comprenderà che non si può vivere lavorando solo 3 mesi nell’arco di un anno.

Tenga presente che mediamente ogni editore organizza almeno una o due presentazioni a settimana il cui ricavato serve ad alimentare tutto l’indotto del libro: dal libraio, agli editor, ai grafici, ai tipografi e a saldare le percentuali di diritto d’autore a coloro che i libri li scrivono. Insomma intorno alle presentazioni, alle fiere, alle rassegne e a ogni evento letterario che veicoli la vendita dei libri ruota il sostentamento economico di migliaia di persone.

Perciò, a fronte di queste gravi perdite, onde scongiurare la chiusura di tante realtà editoriali sorte e costruite con la fatica e il sudore di ogni giorno, le chiediamo di ottenere il giusto ristoro economico attraverso il finanziamento a fondo perduto di almeno 2000 euro.
A fronte di questo impegno economico le offriamo un valore equivalente in libri tratti dai nostri rispettivi cataloghi da destinare a famiglie in quarantena, enti e strutture che Lei vorrà indicarci al fine di alleggerire il disagio che tanti italiani si trovano a vivere nella quotidianità dell’isolamento e ribadire in questo modo il valore del libro come veicolo di comunicazione e cura.
 
Confidiamo, signor Presidente, nella Sua comprensione e nella celerità del provvedimento che sia da ristoro per i lettori, per il mondo dell’editoria e per tutti coloro che ruotano intorno a esso.
 
Un cordiale saluto e augurio di salute e prosperità.
 
Salvatore Principe - Diogene Edizioni
Mario Marotta - Valtrend
Ottavio Mauriello - inKnot Edizioni
Aldo Putignano - Homo Scrivens
Rosario Esposito La Rossa - Marotta & Cafiero
Francesco D’Amato - D’Amato Editore
Stefano Pirone - Pidgin Edizioni
Giulio Visciano - ALT!COMICS
Claudia Cioffi - Edizioni Primavera
Antonio Esposito - Edizioni Mea