Salviamo Radio Radicale!

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Signor Presidente,

a maggio Radio Radicale subirà una drastica riduzione del finanziamento che sta alla base della Convenzione che l'emittente stipula ogni anno con lo Stato. Tale provvedimento rischia seriamente di far cessare i programmi della Radio fondata da Marco Pannella, un servizio pubblico fondamentale che trasmette, oltre alle sedute del Parlamento, le riunioni delle Commissioni parlamentari, i Congressi di tutti i partiti, le conferenze stampa, i processi, le sedute del CSM, i convegni... Ha, inoltre, un immenso archivio di file e documenti che raccontano la storia del nostro paese a partire dal 1975.

Radio Radicale subirà anche i tagli imposti ai finanziamenti per l'editoria e la stessa sorte toccherà a testate storiche come Il Manifesto e Avvenire, oltre a numerose testate locali.

In nome della libertà di informarsi e del dovere di informare, in nome del diritto alla conoscenza e della libertà di espressione, Le chiedo, Presidente, di intervenire per ripristinare il finanziamento sia della Convenzione con Radio Radicale sia del comparto Editoria.