Salviamo i professionisti del benessere: Operatori Olistici, Insegnanti yoga, pilates ..

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Egregio Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte,

Egregio Governatore della Regione Veneto Luca Zaia,

Egregi Presidenti delle Regioni Italiane, Onorevoli e Senatori della Repubblica Italiana

Mi sento di farmi portavoce di una categoria che in questo momento non si sente tutelata, vista e considerata!

Siamo imprenditori e liberi professionisti nell'ambito del benessere: operatori olistici, operatori Metodo REME®️, operatori shiatsu, operatori in discipline bio-naturali, insegnanti di yoga, di pilates, di ginnastica posturale, massaggiatori, naturopati, counselor, counselor olistici, per citare solo alcune figure disciplinate dalla Legge 4/2013, impegnate costantemente nell'offrire sostegno quotidiano e costante al mantenimento della vitalità delle persone .. siamo coloro che di una passione ed attitudine ne hanno fatto un mestiere!

Aiutiamo ed insegniamo a donne e uomini di tutte le età a stare bene ed a prendersi cura di loro stessi e della loro parte più autentica!

Molti di noi esercitano la loro attività in immobili locati quali studi privati o professionali, o immobili commerciali diversi dalla categoria catastale C/1. Queste attività, ora, sono davvero in difficoltà! A partire dal 11 marzo le entrate sono pari a zero! In tale data ogni attività legata a questo settore è praticamente cessata ed i locali chiusi.

Tuttavia i costi come l'affitto, le spese condominiali, le tasse comunali ed altre spese di comune gestione continuano a gravare.

Da considerare altresì che il mese di marzo, aprile in corso ed i prossimi a venire intensi come maggio e giugno sarebbero mesi per noi particolarmente cruciali e fruttuosi, che di fatto sono e saranno da contemplare nulli.

Necessitiamo di considerazione, di aiuti mirati e rapidi perché non sarà sufficiente l'allentamento delle misure restrittive legate al Covid 19 per riattivare le attività, in virtù anche del fatto che molto probabilmente si dovranno affrontare spese per adeguamenti o altro.

Se non saranno attuate delle misure straordinarie a  sostegno molti professionisti saranno schiacciati dai costi e molte attività non saranno in grado di riaprire.

Serve introdurre degli ammortizzatori sociali, sgravi fiscali e misure economiche tali per aiutare a sostenere le spese fisse: affitti, mutui, prestiti, noleggi, leasing, scadenze fiscali, contributi INPS ..

Si chiede la cortesia e l'accortezza di contemplare e disaminare questa richiesta in fase preliminare di stesura del prossimo Decreto, avendo chiara la scongiura di un tracollo economico.

Ringrazio anticipatamente per l'attenzione e l'ascolto di chi voglia prenderne atto, confidando altresì nel buon esito della presente.

In Fede: Erika Frigo

Profilo Facebook: Erika Frigo