Riapriamo Bar, Pizzerie e Ristoranti

Riapriamo Bar, Pizzerie e Ristoranti

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Bartolomeo Giachino ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

Egregio Presidente del Consiglio,

Dalla lettura di tutti i dati non emerge mai una correlazione tra l’apertura di Ristoranti, Pizzerie e Bar e l’aumento dei contagi da COVID, eppure è la categoria più massacrata dalle Vostre decisioni e meno ristorata, di fatto. 

State distruggendo un settore importante nell’ immagine dei turisti internazionali fonte, per il nostro Paese di un flusso di entrate importantissimo. 

State mettendo in grave crisi aziende e le loro famiglie e le famiglie dei dipendenti con stop end go incomprensibili. Il settore ha  perso le Festività natalizie che valgono, da sole, almeno un quarto degli incassi annuali, avete negato il piacere alle famiglie e agli amici di festeggiare il Natale e il Capodanno in sicurezza perché da noi, essa è garantita

Non vi sono evidenze scientifiche di pericolosità alcuna, né emergono  prove di contagio significativo all’interno delle nostre aziende. Molti dipendenti di Bar, Ristoranti e Pizzerie che hanno ricevuto la cassa integrazione in ritardo hanno avuto problemi a pagare le rate dei mutui, importi peraltro penalizzanti rispetto agli stipendi correnti.

Ora non sarebbe neppure certa la riapertura al 7 Gennaio? 

Che fine faranno i rifornimenti natalizi?

Perché questo settore deve pagare le Vostre incertezze e gli errori del Comitato scientifico, quasi fossimo figli di un Dio minore. Il settore ha perso le entrate più importanti, per molti non è ancora arrivato il modesto ristoro di novembre, non solo quello natalizio, e già si parla di prolungarlo?

Solo perché il settore non reagisce con forza?

Solo perché non vi e libertà di movimento?

A fine anno il Paese ha tirato somme ben diverse da quelle che si dice figurassero nel libro del Ministro Speranza poi ritirato, primi per morti e primi per perdita di Pil e nel 2021 saremo il Paese che recupererà di meno, segno, questo, che i Decreti governativi non hanno curato la economia come negli altri Paesi.

Rifiutiamo, quindi, con forza l’ipotesi da voi prefigurata e Vi chiediamo di confermare la riapertura di questo settore e di aumentare la efficienza nella vaccinazione della popolazione.

 

Luisa Bartolomei, Consolato Lipari, Mino Giachino, Emanuele Scirgalea.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!