Petizione a sostegno della riapertura delle scuole di danza

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini e al Ministro della Salute Roberto Speranza.

La danza, che è un'arte essenziale della nostra cultura, è oggi un mondo morente e le scuole che la insegnano sono soffocate e temono più che mai per il loro futuro.
Durante questo anno le scuole di danza non sono riuscite ad avere più di quattro mesi di lavoro. Sul bordo del baratro, molte scuole di danza stanno chiudendo o dovranno chiudere se non potranno riaprire entro breve tempo .
Questo sarà anche il caso di tutti i settori economici che ruotano intorno a quest'arte.
L'insegnamento della danza più che una professione si può definire la trasmissione di un'arte che è parte integrante delle nostre radici ed è fatto di tantissime piccole e grandi strutture, aziende e associazioni che hanno combattuto durante la prima pandemia e che adesso lottano per continuare ad esistere ma che, purtroppo, se le cose resteranno così, non sopravviveranno.
Cosa ne sarà dell'eccellenza Italiana a livello mondiale quando le scuole di danza non formeranno più i futuri artisti di domani? è nelle nostre scuole, infatti, che i giovani vengono formati per accedere a centri di formazione professionale o grandi scuole di alta formazione, terreno fertile in cui nasce la cultura.
Avete autorizzato nelle scuole pubbliche ( licei coreutici) le attività di laboratorio in presenza, in ambito sportivo avete autorizzato gli allenamenti dei giovani che devono partecipare a competizioni " d'interesse nazionale", ma proibite le attività nelle nostre scuole che fanno un lavoro analogo e sono vitali per l'equilibrio psico-fisico di tanti bambini e ragazzi di questo Paese.
Chiediamo che sia elaborato dal Governo un protocollo rigoroso da applicare in tutti i centri di danza che ci impegneremo a rispettare.
Le scuole di danza non sono palestre, i corsi sono frequentati per tutta la durata dell'anno accademico ( settembre/giugno) dagli stessi bambini / ragazzi e in numeri sempre limitati perché la danza si studia e un maestro non può seguire contemporaneamente troppi allievi .
I ragazzi che studiano danza sanno mantenere le distanze, viene insegnato loro fin da piccoli lo studio dello spazio.
I ragazzi che studiano danza conoscono la disciplina, durante le lezioni non parlano tra loro ma sono concentrati sul lavoro del proprio corpo.
I ragazzi che studiano danza vanno bene a scuola perché si richiede loro concentrazione, coordinazione e motivazione.
I ragazzi che studiano danza coltivano un sogno, amano e rispettano il teatro e, tramite lo studio della danza, imparano anche il rispetto dell'altro.
A nome di tutti i direttori delle scuole di danza , ma anche dei nostri studenti e dei loro genitori, ci rivolgiamo a voi chiedendo azioni e decisioni per salvare la nostra professione; Il futuro della danza in Italia è nelle vostre mani.



Oggi: duccio conta su di te

duccio Pacini ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giuseppe Conte: Petizione a sostegno della riapertura delle scuole di danza". Unisciti con duccio ed 1.598 sostenitori più oggi.