Patrick Zaky libero, adesso!

Patrick Zaky libero, adesso!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
Energie Nuove in Azione ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

Patrick è vittima di un'accusa ingiusta.

Un ragazzo egiziano, studente e ricercatore per i diritti umani. Patrick George Zaky stava effettuando un master in studi di genere e diritti delle donne all'Università di Bologna. Era uno studente qualunque: poteva essere uno di noi.

Visti i suoi studi e il suo attivismo per i diritti umani, il governo egiziano lo ha classificato come un "sovversivo, il cui obiettivo è diffondere l'omosessualità e destabilizzare l'Egitto". Ovviamente, l'omosessualità è vista come un crimine. 

Infatti, appena le autorità egiziane hanno avuto l'occasione, hanno agito.

Patrick è stato arrestato il 7 febbraio 2020, dopodichè è stato picchiato e torturato con scariche elettriche in un interrogatorio di 17 ore interminabili.

Dopo sette mesi di detenzione, Patrick è ancora rinchiuso in carcere, in condizioni precarie. Sta aspettando il nostro aiuto, l'aiuto di un'Italia e un'Europa forti, difensori dei diritti umani.

È per questo che Energie Nuove in Azione ha deciso di creare questa petizione. Se la firmerai con noi, ci faremo sentire per liberare un ragazzo innocente da un governo autoritario e oppressivo.

Puoi fare la differenza, facciamoci sentire insieme.

Patrick Zaky libero, adesso! 

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!