NO coercizione dei nostri Figli nelle scuole Italiane

NO coercizione dei nostri Figli nelle scuole Italiane

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Stiamo vivendo in un tempo in cui oramai al Popolo Italiano non è rimasta alcuna facoltà di decidere praticamente quasi nulla. E se teniamo conto della Libertà di espressione sprofondata  al settantasettesimo posto ( 77° posto nel mondo  )  Fra le cause i giornalisti intimiditi o minacciati di morte. Meglio di noi anche Burkina Faso e Botswana.

Allora ci chiediamo se, non sia il caso di riappropriarci dell'Articolo 1 della nostra Costituzione.  Abbiamo davvero molte moltissime perplessità su come è stata condotta ( ed' è tutt'ora... )  tutta la Vicenda Covid 19-Sars 2,  e riteniamo giusta la libertà di avere moltissimi dubbi.  Uno in particolare... l'adozione di eventuali misure coercitive nei confronti dei Bambini frequentanti le Scuole, e sopra tutto  i Bambini delle scuole  elementari che sono già stati  terribilmente traumatizzati. 

Riteniamo inoltre che sia un grave " Crimine contro l'Umanità la minaccia nei confronti dei Genitori  laddove  " eventualmente " si rifiutassero, di portare i Figli a scuola in tali condizioni, considerato che la Scuola non deve in alcun modo obbligare i Bambini a pratiche che non siano scientificamente provate e certe, o devianti. Sopra tutto un'eventuale inserimento di Lezioni di Sessualità che introducano la teoria Gender che noi riteniamo sia a livello Sociologico,  ed antropologicamente non solo Innaturali, ma totalmente inutili.

Ci chiediamo e vi chiediamo con la vostra Firma di dire NO a qualsiasi misura coercitiva che sia essa determinata da una  non giustificata Reale Pandemica, ne tanto meno l'Introduzione di qualsiasi insegnamento Gender. 

Ritenete giusto che nelle Scuole Italiane Italiane si vogliano inserire questi Obblighi o altri metodi coercitivi  ?